La domanda scomoda di Mario Giordano a Salvini su Draghi e sui suoi attacchi del passato

di Redazione Bufale |

Mario Giordano
La domanda scomoda di Mario Giordano a Salvini su Draghi e sui suoi attacchi del passato Bufale.net

Nel corso dell’ultima settimana abbiamo ricevuto diverse richieste, in merito a presunti attacchi che in passato Matteo Salvini avrebbe riservato a Mario Draghi, per il ruolo ricoperto da quest’ultimo anni fa. Notizia confermata implicitamente da Mario Giordano, il quale ha intervistato proprio il Senatore durante la puntata di “Fuori dal coro” andata in onda martedì 9 febbraio. Tra l’altro, durante la trasmissione è arrivata anche la critica per nulla velata di Vittorio Feltri nei confronti del leader della Lega, come vi abbiamo riportato con un altro articolo.

Cosa ha chiesto Mario Giordano a Salvini su Draghi durante “Fuori dal coro”

Tornando alla questione principale dell’articolo, effettivamente il primo quesito di Mario Giordano conferma le dichiarazioni di Salvini su Draghi, visto che a suo tempo l’ex Ministro dell’Interno aveva definito quello che dovrebbe diventare il prossimo Presidente del Consiglio un “complice di chi massacra l’Italia“. Il fatto stesso che Salvini non abbia smentito quelle dichiarazioni, ci dà un ulteriore contributo sotto questo punto di vista.

L’occasione, in ogni caso, è stata utile per Salvini affinché si potesse spiegare all’elettorato della Lega le ragioni che lo hanno indotto a mostrare importanti segnali di apertura nei confronti del governo Draghi, precisando a Mario Giordano che in questo momento la decisione della Lega è stata quella di anteporre l’interesse pubblico. Rispetto ad eventuali controversie con possibili membri del nuovo governo.

In ogni caso, tutti quelli che vogliono approfondire l’intervista di Mario Giordano a Matteo Salvini, soprattutto in merito alla prima questione trattata con alcune parole del passato pronunciate dal Segretario del Carroccio, possono accedere alla pagina apposita di Rete 4. In questo modo, infatti, sarà possibile sciogliere il dubbio su questo retroscena di anni fa, a proposito dei rapporti tra Draghi e Salvini, oltre a prendere atto delle motivazioni che hanno indotto la Lega ad aprire al nuovo esecutivo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News