La bufala su Jack Angeli sostenitore dei Black Lives Matter: irruzione di un QAnon a Capitol Hill

di Redazione Bufale |

Jack Angeli
La bufala su Jack Angeli sostenitore dei Black Lives Matter: irruzione di un QAnon a Capitol Hill Bufale.net

L’ultima trovata sovranista, nel tentativo di far ricadere su altri quanto sta accadendo in queste ore a Washington, investe senza ombra di dubbio Jack Angeli. Si tratta di un QAnon famosissimo negli Stati Uniti, ma a quanto pare meno in Italia, dove qualcuno lo associa incredibilmente ai Black Lives Matter. Disinformazione da quattro soldi e bufala da smentire nel modo più assoluto, dopo aver analizzato i primi dettagli relativi ai disordini che si sono verificati a Capitol Hill con un articolo iniziale.

Jack Angeli è un QAnon, non certo un Black Lives Matter

Per farvela breve, post come questi cercano di far ricadere sui Black Lives Matter le responsabilità di quanto avvenuto a Washington il giorno dell’Epifania. Contenuti di stampo sovranista, con cui si ignora totalmente il passato di Jack Angeli. Ci sono tantissimi articoli che vedono protagonista il famoso vichingo, con il suo look inconfondibile pronto a difendere idee nazionaliste. Uno, ad esempio, risale ad ottobre 2020, decisamente prima dei disordini di Washington.

Le cose sono andate diversamente in queste ore. Come viene sottolineato da AZ Central, tra i sostenitori del presidente Donald Trump che martedì si sono fatti strada nel Campidoglio degli Stati Uniti, uno inconfondibile grazie alla sua famosa pelliccia, accompagnata da un buffo cappello con le corna e faccia dipinta era Jake Angeli. L’uomo ha sempre sostenuto di conciarsi così nel tentativo di attirare l’attenzione ed afferma di essere un sostenitore di QAnon.

Il suo volto, come riportano le stesse fonti, è fisso nelle manifestazioni politiche di destra dell’Arizona, soprattutto nel corso dell’ultimo anno. Il suo obiettivo a Capitol Hill era chiaro: impedire che si potessero certificare i risultati delle elezioni presidenziali per l’ex vice presidente Joe Biden. Insomma, associare Jack Angeli ai Black Lives Matter e non a QAnon è l’errore più grande che si possa fare oggi 7 gennaio.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News