Insultati 19 contagiati sul treno Milano-Salerno, ma è tutto un gran malinteso

di Redazione Bufale |

19 contagiati
Insultati 19 contagiati sul treno Milano-Salerno, ma è tutto un gran malinteso Bufale.net

Il web si sta scatenando in questi giorni nei confronti dei presunti 19 contagiati sul treno Milano-Salerno, quello partito sabato sera dal capoluogo lombardo verso il Sud, nel tentativo di scappare dalla minaccia Coronasud e dalla prospettiva di una zona rossa dalla quale non poter uscire. Dopo avervi parlato dei controlli effettuati sul convoglio prima che il treno giungesse nelle prime stazioni campane, come notato dal nostro pezzo di ieri, occorre infatti fare i conti con una vera e propria fake news.

Il malinteso dei 19 contagiati sul treno Milano-Salerno

Tutto nasce da un articolo pubblicato dal sito Caserta News, il cui titolo è “Coronavirus, il treno da Milano fermato a Villa Literno. Contagi a quota 19“. Messo così, si potrebbe pensare ad un computo totale di infetti all’interno del convoglio pari a poco meno di venti unità. In realtà l’articolo fa riferimento a due notizie diverse: la prima, appunto, relativa ai controlli che sono stati effettuati durante il tragitto del treno, che hanno dato vita ad un ritardo complessivo di quattro ore. La seconda, invece, ci illustra il computo totale dei contagi a Caserta.

Insomma, colpevoli coloro che non hanno approfondito, diffondendo la bufala sui social dei 19 contagiati sul treno Milano-Salerno. Attenzione, però, perché in questo caso anche la redazione ha le sue responsabilità. Oltre ad un titolo poco chiaro, che in un momento in cui ansia e preoccupazione dominano la scena si presta facilmente a fraintendimenti, va notato anche un altro dettaglio.

Il titolo usato dallo staff di Caserta News per i social è diverso rispetto a quello pubblicato effettivamente nella pagina di atterraggio. Cosa di cui nessuno ha bisogno in questi giorni. Nel frattempo smentiamo la notizia dei 19 contagiati sul treno Milano-Salerno.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News