La Lega e Borgonzoni ironizzano sulla raccolta fondi di Bonaccini: Salvini nel 2016 fece la stessa cosa

di Redazione Bufale |

Sono pervenute pesanti critiche ed ironia sia da Matteo Salvini, sia da Lucia Borgonzoni a proposito dell’iniziativa di Bonaccini. Il candidato PD in Emilia Romagna, infatti, ha lanciato una raccolta fondi per la campagna elettorale, assicurandosi alla fine appena 4.000 euro. Tuttavia, in queste ore è spuntata un’iniziativa simile di Salvini che risale al 2016 e che possiamo confermare con l’apposito post pubblicato a suo tempo dal diretto interessato. Critiche al PD ritenute inopportune, dunque, e come potrete constatare qui di seguito, c’è un precedente in questo senso.

Borgonzoni
Borgonzoni

Articolo originale su Borgonzoni e le critiche al PD

Si potrebbe parlare senza troppi giri di parole di disinformazione per quanto riguarda le dichiarazioni giunte direttamente da Lucia Borgonzoni oggi da Pontida, ancora una volta per quanto concerne la questione di Bibbiano. Dopo il caso analizzato in settimana sulle nostre pagine, in merito ad una protesta particolarmente significativa della diretta interessata in Parlamento, stavolta tocca analizzare alcune affermazioni di questo personaggio politico. In rete c’è già polemica, in merito alla presunta strumentalizzazione che le viene imputata.

Perché Lucia Borgonzoni viene criticata sul caso Bibbiano

Andiamo con ordine, in quanto Lucia Borgonzoni oggi ha utilizzato espressioni pesanti nel parlare di Bibbiano. In particolare, l’esponente della Lega è tornata sulla protesta di qualche giorno fa a Montecitorio. Come evidenzia la pagina ufficiale “Lega – Salvini Premier”, tra le dichiarazioni delle leghista c’è anche questo passaggio:

Non possono fermarci. Dove andiamo a votare, vinceremo! Anche in Emilia-Romagna abbiamo questa opportunità e serve una Regione che possa aiutare le imprese e investire sulla sanità.

BASTA ACCOGLIENZA DEI CLANDESTINI. Daremo battaglia contro le cooperative rosse, amici di qualche partito.
VOGLIAMO LA VERITA’ SUGLI ORRORI DI BIBBIANO! Non possiamo tollerare che qualcuno faccia calare il silenzio: le famiglie e i bambini meritano delle risposte. Com’è possibile che la Commissione di inchiesta sia guidata dal Pd? Scandaloso!“.

C’è un problema. Come evidenzia Next Quotidiano, infatti, la Commission d’inchiesta sui fatti di Bibbiano ad oggi non ha ancora un presidente. Nessuno ha deciso chi sia il presidente della squadra designata, ragion per cui le dichiarazioni di Lucia Borgonzoni da Pontida alimentano necessariamente polemiche e disinformazioni su una questione già di suo assai delicata. Staremo a vedere se dal Partito Democratico ci saranno reazioni e comunicazioni ufficiali sulla vicenda, ma è chiaro che oggi 15 settembre ci siano discussioni sul web sulla guida della commissione d’inchiesta legata allo stesso PD.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News