Improbabile paragone di Giorgia Meloni tra pagina delle sardine e quelle di Estrema Destra oscurate

di Redazione Bufale |

Giorgia Meloni
Improbabile paragone di Giorgia Meloni tra pagina delle sardine e quelle di Estrema Destra oscurate Bufale.net

Sta creando discussioni in queste ore un post pubblicato da Giorgia Meloni, che da un lato ha espresso solidarietà alle sardine per la chiusura della pagina Facebook ufficiale, seppur per poche ore, mentre dall’altro ha azzardato un paragone a detta di molti utenti non idoneo. Proviamo dunque ad analizzare quanto avvenuto oggi 25 novembre sui social, in modo tale da mettere a fuoco quello che al momento è il tema più caldo questo lunedì.

Il post di Giorgia Meloni, più in particolare, sembra tendere la mano alle sardine: “Esprimo la mia solidarietà alle sardine che hanno avuto la pagina oscurata, anche se solo per poche ore. Trovo invece singolare che si indigni la sinistra, mentre da tempo festeggia la chiusura di pagine sovraniste o non allineate al pensiero unico“. Ci sono, tuttavia, diverse ragioni per giudicare non plausibile un raffronto del genere.

I 3 motivi per cui il paragone di Giorgia Meloni non sussiste

In primo luogo, andrebbe analizzata la vera ragione che ha portato alla chiusura della pagina ufficiale delle sardine. A differenza di quanto avvenuto con quelle di Estrema Destra, infatti, qui siamo al cospetto di un attacco prevenuto da parte di alcuni utenti, come del resto abbiamo riportato in mattinata con un articolo specifico. Insomma, Giorgia Meloni omette che in questo frangente le segnalazioni siano avvenute soltanto perché un gruppo di utenti abbia idee diverse rispetto a quelle delle sardine.

Il secondo punto è connesso al primo. Il paragone appare improbabile anche perché diverse pagine oscurate da Facebook hanno avuto il demerito di diffondere fake news in serie, o di portare avanti idee spesso e volentieri vicine al Fascismo. Chiaro che lo staff del social network numero uno al mondo non potesse ignorare la cosa. Infine, Giorgia Meloni nell’esprimere solidarietà alle sardine afferma che “in Italia fino a prova contraria esiste la libertà di espressione“. Se il principio appare corretto per le sardine, lo stesso certo non si può dire per la tipologia di pagine menzionate in precedenza. Infime, è improbabile che un brand come Facebook possa cambiare le proprie regole su richiesta esplicita di Fratelli d’Italia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News