Immigrato: “Dopo Ius Soli comanderemo noi, voi italiani dovrete adeguarvi”

di Luca Mastinu |

Dateci retta, se alcuni articoli pubblicati online vengono buttati giù non si chiama censura, si chiama necessario intervento contro la disinformazione, e una delle “vittime” di una tale misura è Il Primato Nazionale. Per ritrovare il loro articolo disinformativo si deve ricorrere agli strumenti web di recupero cache. Il taglio “editoriale” di altri siti, tuttavia, oscilla tra l’istigazione all’odio e il vittimismo, come accade tra gli autori di VoxNews che il 10 marzo 2017 hanno pubblicato un articolo che ci viene segnalato oggi.

Con pochissime righe messe nere su bianco col contagocce, VoxNews riporta un intervento di un ragazzo del collettivo Italiani Senza Cittadinanza durante una trasmissione nella quale il leghista Stefano Candiani si trovava in collegamento per parlare di Ius Soli:

Al di là dell’ostruzionismo, volenti o nolenti, ci sarà per forza un ‘passaggio culturale’. Nel momento in cui sarà riconosciuta la cittadinanza, a quel punto si creerà un nuovo peso politico.

Non comprendiamo in quale di queste parole gli autori di VoxNews abbiano letto una minaccia alla democrazia italiana, ma dal momento in cui il video originale non è più disponibile sul web, come non è possibile conoscere quale fosse il programma televisivo, troviamo risposta in un estratto pubblicato da World Notix nel marzo 2019:

 

Trascriviamo tutti gli interventi integralmente:

Al di là dell’ostruzionismo, volenti o nolenti, ci sarà per forza un passaggio culturale. Quello che spaventa soprattutto chi fa ostruzione è un passaggio culturale, perché nel momento in cui ci sarà riconosciuta la cittadinanza, a quel punto si creerà un nuovo peso politico per cui coloro che oggi paventano e utilizzano in maniera fraudolenta certi termini non avranno più abbastanza spazio per raccontare frottole.

A quel punto Candiani interviene:

Fantastico! C’era un Imam che è passato ovviamente alla cronaca per aver detto: “Con la vostra democrazia vi conquisteremo e con le vostre regole vi governeremo”. Questo è il programma che hai appena annunciato.

L’ospite replica: “Non è un discorso religioso”.

A quel punto possiamo sentire (inconfondibile) la voce di Khalid Chaouki del Partito Democratico, che dice: Non potranno più alimentare la paura come hanno fatto.

Candiani replica ancora:

Guardi, l’interlocutore che sta dall’altra parte lo ha appena detto: una volta che saranno in maggioranza, ovviamente, poi le regole le stabiliscono loro.

Il ragazzo in studio, ancora, precisa:

No, è diverso: una volta che si avrà la possibilità di votare le parti estremiste avranno meno spazio nella politica.

Con lo stesso allarmismo disinformativo Il Populista pubblicava la notizia il 13 marzo 2017, con la stessa insistenza di riportare una certa minaccia alla democrazia da parte dei cittadini che chiedevano lo Ius Soli.

Parliamo di bufala, dunque, per vari motivi:

  1. Nessuno dei presenti in studio annunciava una presa di potere totale da parte di stranieri con cittadinanza italiana, anzi: l’ospite in studio (sul web non è dato conoscere il nome) parlava di voto e di peso politico ottenuto una volta riconosciuta la cittadinanza;
  2. Candiani insisteva nel dire “comanderanno loro”, ma sia l’ospite in studio che Chaouki parlavano di meno spazio per quella parte politica colpevole di alimentare la paura verso lo straniero;
  3. VoxNews, soprattutto, attribuiva la frase usata nel titolo a Chaouki, che nelle poche parole udibili nel video, invece, dice tutt’altro;
  4. La frase usata da VoxNews nel titolo non è mai stata pronunciata.

Si parlava, in sostanza, del peso politico che gli stranieri avrebbero conquistato una volta ottenuta la cittadinanza, non di una presa di potere pronta a spazzare la classe politica e a governare il Paese. Le risposte sono tutte nel video.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News