Il senso del figlio di Biden per il gore, la pedofilia e la tortura: la foto è falsa, ma ai QAnon non interessa

di Luca Mastinu |

Il senso del figlio di Biden per il gore, la pedofilia e la tortura: la foto è falsa, ma ai QAnon non interessa Bufale.net

Hunter, questo il nome del figlio di Joe Biden, è al centro di un post in libera circolazione tra QAnon e complottisti. Hunter viene mostrato sorridente e circondato da quadri che mostrano torture, violenze su bambini, sevizie, sangue e tanto materiale degno del più tremendo degli snuff movies. Ora, l’associazione tra il cognome Biden e il termine pedofilia è un ritornello che piace tanto, più di un tormentone estivo. Se volete approfondire sulle bufale su Joe Biden pedofilo potete consultare il nostro archivio a questo indirizzo.

Il figlio di Joe Biden. Osservate i suoi quadri e capirete di che famiglia stiamo parlando!

I guai con il fisco

Prima di riportarvi alla fonte dell’immagine vi ricordiamo che una foto accompagnata da una didascalia non è un’informazione se non confortata da fonti autorevoli. Un post su Facebook non è una fonte. Hunter Biden ha sì avuto dei problemi con la giustizia. Lo riportava Agi: il figlio di Joe Biden era al centro di un’inchiesta per delle tasse non pagate, ma nessun reato di pedofilia si è mai configurato a suo carico.

La foto è un fotomontaggio

Che dire della foto? Con una ricerca per immagini su Google arriviamo alla risposta: il New York Times il 28 febbraio 2020 ha pubblicato un articolo per raccontare l’esperienza artistica di Hunter Biden. Il figlio di Joe Biden, infatti, ha sconfitto la dipendenza da alcol e cocaina grazie alla passione per la pittura. Ecco la foto originale scattata da Elizabeth Weinberg:

Parliamo di bufala, quindi, per complottisti e QAnonisti – nell’ennesimo disperato tentativo di creare una falsa verità da dare in pasto agli analfabeti funzionali – hanno pubblicato un fotomontaggio modificando la foto del figlio di Joe Biden per continuare con la storia della pedofilia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News