Il PD Lazio e la raccolta fondi per multa e spese legali per la Sea Watch 3

di Luca Mastinu |

In queste ore i nostri lettori ci segnalano un’immagine in circolazione su Facebook, sempre sul caso della Sea Watch 3 e dunque sulla comandante Carola Rackete.

Secondo l’immagine, il PD del Lazio avrebbe messo a disposizione una raccolta fondi per coprire la multa e le spese legali della Sea Watch 3.

Dopo una versione bufala (leggi qui) della raccolta fondi, in questo caso ci ritroviamo a confermare l’iniziativa del PD Lazio, come riporta anche la pagina ufficiale:

La conferma arriva anche da una nota del Gruppo Partito Democratico dell’Assemblea Capitolina, ripresa dall’agenzia Adnkronos in un articolo di questa mattina, 27 giugno:

Oggi a Lampedusa 10 tunisini sono entrati in porto su un barchino e altri 34 sono stati portati a terra da motovedette italiane. Salvini oggi si sveglia e sui social dice: ‘se arrestano l’equipaggio della #SeaWatch sono contento, sono dei fuorilegge, prima di tutti la comandante’. Ci sono persone che sbarcano continuamente a Lampedusa ma solo i 42 della Sea Watch sono diventati un problema perché sono su una nave ONG e diventano un caso politico internazionale. Come gruppo PD Campidoglio abbiamo deciso di aderire alla raccolta fondi per la multa e le eventuali spese legali per la #SeaWatch3. Lo sbruffoncello è il ministro dell’Interno Salvini che dovrebbe intensificare la lotta all’illegalità e non quella contro le ONG, smetterla di fare spot, frequentare e farsi foto scomode con delinquenti.

La ONG al centro della bufera, inoltre, ricorda che esiste anche una raccolta fondi sempre aperta su questa piattaforma.

La notizia è dunque vera: il Partito Democratico del Lazio ha aperto una raccolta fondi per sostenere le spese legali e la multa della Sea Watch 3.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News