Il meme sul Generale Tricarico disinforma: sminuito Salvini nell’intervista integrale

di Redazione |

Generale Tricarico

In queste ore sta circolando moltissimo su Facebook il meme riguardante il Generale Tricarico, il quale avrebbe detto la sua sul fenomeno migranti e sui soccorsi che vengono prestati a queste persone in acqua, con una parentesi non trascurabile dedicata proprio a Salvini. Quest’ultimo, come avrete notato dai nostri ultimi articoli, ha avuto uscite pesanti anche contro Mediterranea e così su alcune pagine social a lui vicine ha fatto la propria apparizione questo virgolettato. Al fine ovviamente di rafforzare le politiche portate avanti dal Ministro dell’Interno.

In tanti, ancora oggi 9 luglio, si stanno chiedendo se siano vere alcune dichiarazioni del generale Tricarico. Andiamo con ordine, perché c’è una verità parziale in circolazione. Bisogna partire dal presupposto che l’intervista originale sia stata rilasciata ad Adnkronos, ed effettivamente troviamo anche lo scorcio di cui tanto si parla da alcune ore a questa parte. Chiaro il riferimento a coloro che si trovano in difficoltà in mare e che, a suo dire, nel caso dei migranti presenterebbero una differenza sostanziale rispetto ai casi in cui il soccorso faccia parte di accordi internazionali:

“Andrebbe fatta una riflessione sull’applicabilità delle regole facenti capo agli accordi internazionali sottoscritti dai Paesi in ambito Imo (International Maritime Organization) che furono scritte pensando a chi fosse in difficoltà in mare per motivi contingenti e non certo per chi partiva già naufrago all’imbarco. Un conto è chi si trova in difficoltà per circostanze impreviste, diverso è chi invece parte già sapendo che sarà naufrago appena lasciata la battigia”.

 

Nel meme incriminato, tuttavia, manca un passaggio sostanziale, che a conti fatti è l’assunto dal quale parte lo stesso Generale Tricarico. Una presa di posizione forte, netta, che in qualche modo prova a sminuire l’incidenza di Salvini e e Trenta su alcune valutazioni che vengono fatte in determinate circostanze. Soprattutto quelle più delicate, in occasione dei soccorsi forniti ai migranti:

“La Marina Militare non è titolare di alcun ruolo né al servizio del ministro Salvini che vorrebbe proteggere le frontiere con unità militari navali né al servizio del ministro Trenta che ha reso disponibile la Marina militare per accompagnare gli sbarchi a Malta”.

Insomma, una mezza verità quella che circola in Rete oggi 9 luglio a proposito delle dichiarazioni rilasciate dal Generale Tricarico, soprattutto sul ruolo che in questi casi possa essere ricoperto dalle decisioni di Salvini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News