Il giuramento di Kamala Harris simbolo di satanismo: bufala e deriva sovranista in Italia

di Redazione Bufale |

giuramento di Kamala Harris
Il giuramento di Kamala Harris simbolo di satanismo: bufala e deriva sovranista in Italia Bufale.net

Il giuramento di Kamala Harris, insieme a quello di Biden, sarebbe la prova inconfutabile del suo satanismo. Come se non bastassero le bufale su Capitol Hill, come quella che vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi, ora bisogna precisare che durante nella giornata di ieri il vicepresidente appena eletto negli Stati Uniti non abbia toccato una borsetta al posto della bibbia. Sembra quasi superfluo doverlo evidenziare, eppure secondo quanto si vocifera in alcuni gruppi sovranisti italiani, su Facebook, le cose sarebbero andate proprio così.

La bufala sul giuramento di Kamala Harris: tra satanismo, bibbia e borsetta

Dunque, come avrete intuito, la tesi sul satanismo del vicepresidente nasce dal fatto che il giuramento di Kamala Harris sarebbe stato caratterizzato da un gesto che nessuno ha notato. La donna, infatti, avrebbe deciso di toccare la borsetta e non la bibbia, in quanto ai seguaci di Satana non è permesso farlo. Una fake news che, ad essere buoni, possiamo imputare alla prospettiva di alcuni scatti. Volendo essere più cattivi, invece, il rischio è di trascendere.

Basta consultare un articolo del NY Post, infatti, per comprendere che le foto più chiare ci mostrino un’altra versione del giuramento di Kamala Harris. Il palmo della sua mano, infatti, si è chiaramente adagiato su una bibbia di colore nero. Evidentemente, la sua salita alla vicepresidenza degli Stati Uniti dà fastidio a qualcuno, se non altro perché l’ex procuratore di 56 anni è la prima donna ad occupare l’ufficio del vicepresidente, ma è anche la prima persona di colore e la prima dell’Asia meridionale.

Per inciso, il giuramento di Kamala Harris si è concentrato nella giornata di ieri su una bibbia che apparteneva all’icona dei diritti civili Thurgood Marshall, il primo giudice nero della Corte Suprema. Dunque, tutta questa storia, oltre ad essere una clamorosa fake news, dà ulteriore valore al gesto fatto dal nuovo vicepresidente degli Stati Uniti al momento della cerimonia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News