Il fan PD ed il presunto augurio di tumore ai figli degli anti-sbarco Open Arms: è linciaggio

di Redazione Bufale |

Il fan PD ed il presunto augurio di tumore ai figli degli anti-sbarco Open Arms: è linciaggio Bufale.net

Sta facendo rumore il presunto post di un sostenitore del PD che a quanto pare non sposa le politiche di Salvini sullo sbarco dei migranti, in particolare nel caso di Open Arms. Secondo quanto sta circolando sui social oggi 17 agosto, questa persona (senza alcuna conferma) avrebbe augurato un tumore a tutti coloro che sono contrari allo sbarco dell’imbarcazione. Arrivando addirittura a parlare dei loro figli. Il suo auspicio, infatti, è che tale disgrazia possa capitare anche a loro, creando il medesimo “rumore mediatico” riscontrato dopo la partita tra Napoli e Cagliari a causa di un tifoso sardo, come ricorderete con il nostro articolo pubblicato a suo tempo.

Cosa sappiamo sul post orribile?

Non faremo il nome dell’elettore PD che avrebbe pubblicato un post così orribile. Oltre ad essere la nostra politica in questi casi, al fine di non alimentare l’ondata di commenti da parte di utenti inferociti sul suo profilo, ci sono cose che vanno tenute in considerazione in questi minuti. Ad esempio, lo screen ci dice che il post potesse essere visibile ai soli amici dell’autore e, da quello che ci risulta, al momento non risulta pubblicato. Rimosso o mai postato? Al momento è impossibile stabilirlo, ma stiamo verificando.

Ancora, in questi casi la tendenza è quella di generalizzare il pensiero del singolo individuo. Ammesso e non concesso che questa persona abbia pubblicato un contenuto così duro a proposito del possibile sbarco di Open Arms, come possono essere associate parole e pensieri di questo tenore a quelle di milioni di italiani evidentemente non concordi con la linea tenuta dal Ministro dell’Interno sul tema sbarchi? E badate bene, il concetto vale per qualsiasi schieramento politico.

Se autentico, il post su Open Arms va condannato senza se e senza ma. Tuttavia, è importante non generalizzare e provare a comprendere sia se quel contenuto sia autentico, sia cosa abbia mosso istinti eventualmente così bassi.

Di certo la rete mostra il peggio osservando le migliaia di insulti che il profilo privato sta ricevendo, per la rete è colpevole senza nessun bisogno di conferme.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News