Il Comitato Repubblicano RNC blocca sfidanti alla rielezione di Trump

di Bufale.net Team |

Il Comitato Nazionale Repubblicano ha impedito qualsiasi sfida intrapartitica alla candidatura del presidente Donald Trump per la rielezione.

Risultati immagini per donald trump

La RNC ha infatti approvato all’unanimità una risoluzione a sostegno di Donald Trump nell’incontro di lavoro invernale del gennaio 2019.

La risoluzione, però, non ha scavalcato la regola RNC che consente a un candidato che ottiene il sostegno della maggioranza in almeno cinque stati di essere inserito nella nomina per la presidenza.

Origine

Sebbene il Comitato Nazionale Repubblicano (RNC) abbia dichiarato di aver dato il proprio sostegno al Presidente Donald Trump, è ancora tecnicamente possibile che i candidati all’interno del GOP si sfidino con il presidente in carica come candidati premier del partito.

La risoluzione è stata approvata all’unanimità il 25 gennaio 2019 durante l’incontro annuale di lavoro invernale nel New Mexico. La presidente della commissione RNC per le risoluzioni Carolyn McLarty, che ha sponsorizzato la risoluzione, ha dichiarato al Washington Examiner di aver fornito sostegno e incoraggiamento al presidente Trump.

Come sapete, c’è stato tanto sminuire e altre cose del genere, le élite di Washington hanno attaccato il presidente. E questo è il mio obiettivo, per dargli supporto, dargli incoraggiamento. Non avevo bisogno di andare oltre.

Tuttavia, una misura che chiede esplicitamente a Trump di essere rinominato dal Partito Repubblicano in quanto il suo candidato presidenziale verso il 2020 non è riuscita a ottenere il consenso. Secondo le regole RNC, uno sfidante potrebbe esserci se un candidato riceve supporto da una maggioranza di delegati del partito in almeno cinque stati. Il Membro del comitato nazionale, Jevon O.A. Williams, secondo quanto riferito, ha cercato, senza successo, di cambiare le regole per eliminare questa norma, considerata una “scappatoia”.

Mentre il RNC non ha impedito ai principali sfidanti di schierarsi contro il presidente, la leadership del partito in due stati, Kansas e Carolina del Sud, sta considerando di sospendere gli incontri per la scelta dei candidati presidenziali.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News