“Il cambiamento climatico è colpa di Satana”: la teoria del capo gabinetto del ministero per la Famiglia

di Luca Mastinu |

Cristiano Ceresani, capo di gabinetto del Ministero per la Famiglia e la disabilità era ospite di Unomattina in un confronto dedicato al cambiamento climatico. Nell’occasione, Ceresani parlava del suo libro “Kerigma – Il Vangelo degli ultimi giorni”.

 

Secondo molti titoli comparsi su Internet e sulle testate, Ceresani avrebbe attribuito a Satana il cambiamento climatico, ma alcune precisazioni sono da fare.

L’intervento di Ceresani può dividersi in due tempi. Nel primo il conduttore chiede a Ceresani – argomentando sul libro Kerigma – se anche il riscaldamento globale potrebbe avere una chiave di lettura teologica. Ceresani risponde di sì e fa riferimento all’Apocalisse di Giovanni. Nel secondo tempo, citando un passo di Kerigma, gli viene chiesto se secondo lui il riscaldamento globale non sia colpa dell’uomo in quanto vittima di forze superiori. Come spiega anche Agi e come si può vedere nel video, Ceresani dice che è ovviamente colpa dell’uomo, della sua incuria, avarizia e ingordigia, ma aggiunge che nell’uomo agiscono forze trascendenti, agisce la tentazione. Ceresani continua sostenendo che nel libro vuole spiegare che il fatto che Satana sarà scagliato sulla Terra per prendere di mira il creato è un dato teologico. Infine spiega che quanto detto, nel suo libro, viene messo in relazione con quanto sta succedendo oggi.

Non dice esattamente che il cambiamento climatico sia da ricondurre a Satana, bensì sostiene che questo sia un dato teologico che egli rilegge e riporta ai giorni nostri.

Latest News