“I termoscanner compromettono le cellule cerebrali”, parola di Patriota Q che scrive in maiuscolo

di Bufale.net Team |

“I termoscanner compromettono le cellule cerebrali”, parola di Patriota Q che scrive in maiuscolo Bufale.net

Incapaci di accettare la scure emozionale della sconfitta, il Patriota Q rilancia la bufala complottista del termoscanner che altera gli equilibri cerebrali in una nuova versione. Lo fa da una pagina in cui si usa il maiuscolo anche quando si dialoga verbalmente, quell’Italexit Movimento Riscatto Nazionale che ieri, 6 novembre 2020, ha pubblicato l’ennesima nota sui dispositivi utilizzati per rilevare la temperatura corporea. Un giorno il Patriota Q sosterrà anche la pericolosità dell’acqua potabile, quando avrà terminato gli argomenti sui quali cercare la gloria.

I TERMOSCANNER SE PUNTATI ALLA FRONTE COMPROMETTONO LE VOSTRE CELLULE CELEBRALI (CONTRIBUISCONO A FARVI RIMBAMBIRE) VOLETE UNA PROVA INCONFUTABILE.. SE ANDATE DAL MEDICO CURANTE PER VISITA O CONSULENZA PER FARVI ACCEDERE VI MISURERÀ LA TEMPERATURA VOI FATELA PRENDERE DAL VOSTRO POLSO SE IL DISPOSITIVO LA RILEVA (comunque la temperatura è uniforme in ogni parte del corpo quindi se non va bene il rilievo sul polso date l altro polso o fatelo sugli snodi dove ci sono vene o arterie mai in testa) MA IL MEDICO ABUSA DICENDO CHE NON GLI BASTA E CHE PER FORZA LA DEVE PRENDERE DALLA VOSTRA FRONTE DICENDOVI CHE NON LEDE LA VOSTRA DIGNITÀ E NON È INVASIVO VOI RISPONDETE PER QUANTO RIGUARDA LA DIGNITÀ È UNO STERIOTIPO DI SOTTOMISSIONE E PER QUANTO RIGUARDA IL TERMOSCANNER GLI RIBADITE DI FARVI CERTIFICARE CHE IL DISPOSITIVO A PRESCINDERE CHE SIA A RAGGI INFRAROSSI O LASER NON COMPROMETTA LE VOSTRE CELLULE CELEBRALI (SICURAMENTE NON LO FARÀ PERCHÉ ANCHE LORO NON LO SANNO O FINGONO DI NON SAPERLO) ECCO QUALORA IL MEDICO RIFIUTA CHIAMATE UNA PATTUGLIA 112 E FATE METTERE TUTTO A VERBALE.. QUESTI SONO TUTTI COMPROMESSI TRA LORO STA A VOI NON FARVI NE SOTTOMETTERE E NE FARVI RIMBAMBIRE
PS. PERCHÉ SE UN MEDICO VUOLE IMPORRE L UTILIZZO DI UNO STRUMENTO SANITARIO SUL VOSTRO CORPO (TESTA) COME IL TERMOSCANNER SE NON VUOLE CERIFICARE LA SUA NON DANNOSITÀ VISTO CHE SIAMO IN UN REGIME SANITARIO.. VOI VE LO FARESTE SPARARE IN TESTA. RIFLETTETE E DATEVI UNA RISPOSTA.. STESSA COSA VALE PER IL. VACCINO CHIEDETE AL MEDICO DI CERTIFICARE CHE IL. VACCINO CHE VI CONSIGLIA NON SIA DANNOSO O CHE PUÒ CREARE DEGLI SCOMPENSI CHE POI VI CONDUCONO ALLA MORTE DOPO L INOCULAZIONE SE NON VE LO CERTIFICA VOI VE LO FATE INOCULARE

Vi rinfreschiamo la memoria: ne avevamo già parlato. Dove e quando? In questo articolo pubblicato il 28 agosto 2020. Nella nostra analisi riportavamo che per trovare la veritàhhh che gridano a gran voce i Patrioti Q, i complottisti e i negazionisti senza realmente cercarla è sufficiente mettersi d’impegno e googlare, stando attenti ai riscontri che il web offre. Uno di questi era Il Post che indicava perentoriamente la definizione degli esperti riportata anche dalle pubblicazioni scientifiche Zanichelli a questo indirizzo. Cosa dicevano? Ve le riportiamo nuovamente.

Come abbiamo detto, i termoscanner possono avere forme molto diverse, ma funzionano tutti in base allo stesso principio: la termografia a infrarossi, in inglese InfraRed Thermography (IRT).

Ogni corpo emette radiazioni elettromagnetiche: la quantità di radiazioni emesse è direttamente proporzionale alla temperatura del corpo elevata alla quarta, secondo la legge di Stefan-Boltzmann. Di conseguenza, più un corpo è caldo, più radiazioni emette.

Anche la frequenza delle radiazioni emesse varia con la temperatura: tutti sappiamo per esempio che un pezzo di ferro riscaldato dal fabbro in una fornace diventa prima rosso e poi bianco. La figura 2 mostra il grafico, in scala logaritmica, dell’emittanza spettrale (cioè la potenza irradiata per unità di superficie e di lunghezza d’onda) di un corpo nero a varie temperature in funzione della lunghezza d’onda della radiazione emessa.

Come si può vedere, un corpo a 2000 °C (linea verde) emette radiazioni anche nel campo del visibile; un oggetto a temperatura poco superiore a 0 °C (linea azzurra), come è il caso del corpo umano, emette solo radiazioni che non sono visibili da un occhio umano, in particolare nella lunghezza d’onda tra 1 µm e 10 µm (1 µm = 10-6 m). Le radiazioni comprese in questo intervallo si chiamano infrarosse, perché nello spettro elettromagnetico si trovano vicino a quelle visibili di colore rosso.

Ricapitoliamo: tutti i corpi nell’intervallo di temperature che ci interessano, cioè tra 0 °C e 500 °C, emettono radiazioni infrarosse; più il corpo è caldo, più radiazioni infrarosse emette.

Tutto ciò che ci serve quindi è uno strumento che misuri la quantità di radiazioni infrarosse emesse dal corpo del passeggero: chi ha la febbre infatti emette più radiazioni.

Qual è lo strumento del termoscanner sensibile alla radiazione infrarossa?
Questo strumento è la termocamera, o telecamera termografica. Si tratta di una telecamera digitale simile a quelle che utilizziamo di solito. L’unica differenza è che il suo sensore, anziché captare la luce visibile, capta le radiazioni infrarosse. Il sensore genera un’immagine monocromatica: i pixel hanno tutti lo stesso colore, ma con luminosità diversa a seconda della temperatura dei corpi emittenti.

Se volete approfondire ancora una volta vi rimandiamo alla rilettura del nostro vecchio articolo, qui. Se volete un riepilogo di quanto dicono gli esperti vi riportiamo il finale della nostra analisi precedente:

l Termoscanner non è una “pistola laser misura febbre”, ma è uno scanner termico che, come nel film Predator è costruito per avere una visione ad infrarossi. Al contrario della vista ad infrarossi dei Predator, perché l’essenziale sarà anche invisibile agli occhi – ma anche Predator lo è – i termoscanner vedono quegli pseudocolori ad infrarossi, e li traducono in temperatura.

Dei danni cerebrali provocati dal termoscanner non esiste alcuna prova. Se siete ancora in dubbio, ancora una volta, andate nel nostro vecchio articolo e troverete tutti i dettagli.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News