I Simpson avevano previsto gli assistenti civici volontari, ma il bando era un differente

di Redazione Bufale |

Assistenti civici volontari
I Simpson avevano previsto gli assistenti civici volontari, ma il bando era un differente Bufale.net

Sono anni che ci troviamo nella scomoda situazione di dover smentire storie riguardanti “I Simpson che prevedono cose“, ma con gli assistenti civici volontari un fondo di verità a quanto pare c’è. Ovviamente con tutte le contestualizzazioni del caso, perché se da un lato non si tratta di una storia del tutto inventata, a differenza di quanto vi abbiamo riportato alcune settimane fa sul nostro sito, allo stesso tempo tra bando di assunzione per le “ronde”. e situazione generale ci sono ovviamente delle differenze sostanziali.

Abbiamo parlato di “ronde“, appunto, in quanto i soggetti capeggiati da Homer in uno storico episodio dei Simpson in realtà non ha grossi legami con gli assistenti civici volontari. Questi ultimi, come effetto dell’emergenza pandemia da Coronavirus, con relative disposizioni da attuare tramite specifici decreti, sono chiamati a vigilare sul corretto comportamento delle persone. Soprattutto in termini di distanziamento sociale e di utilizzo delle mascherine.

Analogie e differenze tra gli assistenti civici volontari e l’episodio dei Simpson

Quelli guidati da Homer Simpson, come potrete notare tramite il video a fine articolo, in realtà non sono dei veri e propri assistenti civici volontari. Certo, il loro lavoro non è retribuito e funge ugualmente da controllo, affinché alcune disposizioni siano sempre rispettate per l’interesse collettivo, ma è chiaro che stiamo vivendo un momento completamente diverso in Italia e che tutto nasca con le relative distinzioni. Senza dimenticare che Homer e i propri amici sembrano avere “pieni poteri”, al punto da eccedere in alcune circostanze.

Gli assistenti civici volontari, la cui assunzione è legata ad un bando e non certo alla domanda che Homer pone ad un ragazzino prima di arruolarlo, hanno invece il semplice compito di segnalare alle autorità eventuali infrazioni. Questo, almeno, in attesa di capirci qualcosina di più su quello che accadrà in Italia nel corso delle prossime settimane.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News