I No Green Pass contro il sindaco di Pesaro dopo le accuse di squadrismo: “Lo quereliamo”

di Bufale.net Team |

I No Green Pass contro il sindaco di Pesaro dopo le accuse di squadrismo: “Lo quereliamo” Bufale.net

Dura e perentoria la risposta dei No Green Pass contro il sindaco di Pesaro. I fatti risalgono a mercoledì 28 luglio quando per le strade del capoluogo marchigiano si è svolta una manifestazione contro il Green Pass. Due le realtà che guidavano il corteo: il Movimento “Io Apro” e il Comitato Salute e Diritti. A capo del primo c’era Umberto Carriera.

Le accuse del sindaco Matteo Ricci: “Squadristi”

Il corteo ha toccato tante vie della città ed è passato anche sotto l’abitazione del primo cittadino Matteo Ricci. Quest’ultimo, dunque, ha rilasciato pesanti accuse contro i No Green Pass che quella sera hanno manifestato nella sua città etichettandoli come “squadristi” ed accusandoli di aver citofonato più volte alla sua abitazione.

Lo ha fatto, Ricci, durante una intervento in diretta su Zona Bianca, in onda su rete 4. Il primo cittadino, infatti, mentre i No Green Pass sfilavano sotto la sua abitazione si trovava Torino per partecipare al programma:

Ecco le sue dichiarazioni:

Ieri mentre da Torino mi apprestavo a collegarmi su Rete 4 a Zona Bianca, ho ricevuto da casa la notizia che centinaia di persone si erano assembrate nella via in cui abito, urlando, citofonando e creando disagio, paura ai miei familiari. In questo video il racconto di cosa è accaduto…. che vergogna!

Matteo Ricci, infatti, aveva postato una foto su Facebook che mostrava i manifestanti nella via sotto casa sua:

In seguito, ieri 29 luglio, Matteo Ricci ha pubblicato un video in cui annunciava di aver preso le vie legali e di aver scritto al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

La risposta di Carriera: “Informazioni manipolate”

Umberto Carriera, appreso l’attacco da parte del sindaco Ricci, ha risposto alle accuse sui social. Lo riporta Centro Pagina. Il movimento Io Apro ha annunciato che prenderà le vie legali contro il primo cittadino e ha reso noto il nome dell’avvocato che assisterà gli attivisti.

Anche Umberto Carriera, attraverso i suoi canali social, parla di “manipolazione” e spiega, piuttosto, che i dimostranti hanno temporeggiato sotto l’abitazione di Ricci per soli 3 minuti e senza citofonare: “Nessuno ha citofonato al Sindaco, lo scopo non era affatto intimorire né lui né tanto meno la sua famiglia, ma semplicemente fare arrivare a Ricci le proteste di una parte dei suoi cittadini, che pare completamente ignorare”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Umberto Carriera (@umbertocarriera)

Seguiranno ulteriori sviluppi.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News