PRECISAZIONI Il motociclista con le abrasioni da asfalto sulla schiena (foto)

0
684

Ci segnalano un post pubblicato il 10 agosto 2017 e diffuso su Facebook nelle ultime ore. La foto pubblicata potrebbe urtare la sensibilità di alcuni lettori, per cui la riporteremo sfocata nel solo intento di rappresentare l’oggetto della nostra analisi:

Mi sembra necessario ribadire un concetto spesso sottovalutato e credo che la cosa migliore sia far vedere l’immagine. 
Questo è l’esito di una scivolata in moto, a velocità comunque NORMALE SENZA FARE I MATTI… indossando solo una magliettina a maniche corte….
L’uso della foto, di per se anonima ma molto significativa, mi è stato autorizzato dal ragazzo per discutere sull’argomento protezioni .

Perché ragazzi fa caldo per tutti in estate, ma la testa deve sempre vedere 1 metro più in là della comodità! 
Se vi fa senso… Sappiate che questo è il tipico caso in cui ti senti dire :
“DAI, È ANDATA BENE!!! “

E se pensate che questo sia doloroso… Vi racconto cosa succede arrivando in ospedale :

Quella ferita è piena zeppa di polvere terra batteri e via dicendo. 
Succede anche che il tessuto della maglia, spesso in parte sintetico, si fonda insieme alla carne. 
Loro non vi fanno nessun complimento.. 
Prendono una specie di spazzola sterile (tipo un guanto che si usa per fare lo scrub) 
E cominciano a sfregare forte.. A grattare! 
Vi assicuro che pure IRONMAN si metterebbe a piangere. 
Ho fatto 15 anni di soccorso, chi mi conosce lo sa… Ho visto ragazzoni chiamare la mamma… Altri svenire.

poi ci sono le settimane in cui la ferita spurga e tu devi sempre cambiare le bende e per quanto stai attento ti ritrovi sempre con l’ultimo strato di garza appiccicato da tirare…

In ultimo, essendo ustioni da sfregamento che arrivano spesso fino al terzo grado, ti lasciano segni che durano qualche decennio, se non addirittura permanenti.

… ORA LA DOMANDA È… 
PER COSA???? 
PER NON SENTIRE CALDO IN MOTO!

Ai posteri l’ardua sentenza…

La foto ritrae la schiena di un uomo con vistose abrasioni da sfregamento, con la pelle consumata e un casco immediatamente in alto a destra. La stessa immagine è riportata su più piattaforme social, in particolare su una pagina Facebook dal nome Motociclistas (OFICIALil 12 agosto con la didascalia “Per questo si usano i vestiti di protezione”. Sul resto dell’Internet non si trovano altre informazioni sul luogo dell’accaduto e sull’identità del motociclista, ma tutte le fonti concordano su un episodio di incidente a bordo di una dueruote.

L’intento del post è sensibilizzare circa la sicurezza su strada per gli appassionati, invitando alla prudenza e al giusto equipaggiamento, anche in estate quando le alte temperature potrebbero rendere scomode le tute da viaggio. Per questo parliamo di precisazioni. Non abbiamo informazioni sulla foto, solamente l’intento della viralità del post.