Home / Precisazioni / Obama espelle un giornalista in conferenza stampa (Video)

Obama espelle un giornalista in conferenza stampa (Video)

Un video mostrerebbe l’ex presidente Obama che espelle un giornalista da una conferenza stampa.

 

In una conferenza stampa tenuta immediatamente dopo le elezioni di Midterm 2018 negli Stati Uniti, il presidente Trump si è impegnato in una serie di scambi accesi con i membri della stampa, appellando Jim Acosta della CNN “persona rude e terribile”, “dispensatore i notizie false” e “nemico del popolo”. Accusò Yamiche Alcindor della PBS Newshour di averle fatto una “domanda razzista”, e Peter Alexander di NBC News di non essere un suo fan. Accusò i media come “ostili” e la forza trainante che causa la divisione politica nella nazione.

Dopo la conferenza, la Casa Bianca ha sospeso la stampa di Acosta sulla base del fatto che aveva “messo le mani addosso” ad uno stagista che aveva tentato di portargli via un microfono.

Subito gli utenti dei social media hanno ripreso una vecchia storia, affermando che il presidente Obama ha avuto un rapporto altrettanto controverso con la stampa. Come prova, un video che presumibilmente mostrava l’espulsione di un reporter da una conferenza stampa di Obama:

hoax-obama-video

La stessa storia su Obama è apparsa in precedenza sui social media nel luglio 2018, dopo che la Casa Bianca ha impedito a un altro reporter della CNN, Kaitlan Collins, di partecipare ad un evento stampa:

Una versione di questo video pubblicata dall’utente di Twitter “Rosie Memos” ha avuto quasi 500.000 visualizzazioni:

Il video

Questo video è reale nel senso che non è stato ovviamente alterato, ma non cattura il presidente Obama che rifiuta un reporter per aver fatto una domanda che non gli è piaciuta.

Questa clip documenta un incidente avvenuto in occasione di un evento del luglio 2015 alla Casa Bianca in onore del Pride Month LGBT. Il presidente Obama stava tenendo un discorso quando un manifestante (non un reporter) lo interruppe e gli gridò di chiedere la fine della deportazione degli immigranti LGBT:

obama

Un attivista ha interrotto il presidente Obama ad un evento della Casa Bianca per chiedere la fine della deportazione di L.G.B.T. immigrati. L’attivista è stato scortato dalla stanza in mezzo a un coro di fischi e fischi degli ospiti riuniti.

L’attivista, Jennicet Gutiérrez, che è transgender e dice di essere nel paese illegalmente, ha interrotto Obama poco dopo aver iniziato a parlare, chiamando dal retro della stanza, “Presidente Obama, rilascia tutti i L.G.B.T.Q. immigrati dalla detenzione e ferma tutte le deportazioni!”

Il presidente Obama ha mostrato poca pazienza, dicendo “Sei nella mia casa” prima di farla allontanare.

Ecco un video dell’incidente di BBC News:

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Redazione

Redazione
Bufale.net è il primo servizio fact checking per i liberi cittadini creato dai denbuker Claudio Michelizza e Fabio Milella. Opera su segnalazione e dopo un'opera di debunking comunica i propri esiti tramite articoli mirati con TAG specifici: BUFALA - DISINFORMAZIONE - NOTIZIA VERA - PRECISAZIONI - ANALISI IN CORSO. Il team è composto da debunker professionisti e neutrali. In ogni articolo non vengono usate opinioni personali o credi religiosi - politici - calcistici. Siamo attivi dal 2014 e speriamo che la rete un giorno non abbia bisogno di noi.