Home / Notizia Vera / NOTIZIA VERA E PRECISAZIONI Scoperto il vaccino contro il cancro: efficace sui topi, presto testato sugli umani

NOTIZIA VERA E PRECISAZIONI Scoperto il vaccino contro il cancro: efficace sui topi, presto testato sugli umani

Mercoledì 19 settembre 2018 Fanpage.it ha pubblicato un video in cui si parla di un vaccino come sensazionale scoperta nella lotta contro il cancro:

 

La notizia è vera, come precisato nello studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) il 27 agosto 2018 dai ricercatori dello Scripp Research Institute. Lo studio è riuscito a dimostrare che sul 100% dei topi ai quali è stato somministrato un vaccino sperimentale in grado di sollecitare il sistema immunitario, con l’aggiunta di una molecola chiamata Diprovocim, si riesce a combattere il cancro e a scongiurare le recidive.

Lo studio

Considerata la produzione della proteina PD-L1 da parte del tumore, si rivela efficace un’immunoterapia specifica definita anti PD-L1. Tale proteina, in sostanza, inibisce le capacità del sistema immunitario impedendo a una classe di linfociti di distruggere le cellule maligne. In aggiunta a tale immunoterapia, gli scienziati hanno sperimentato un vaccino che rinforza il sistema immunitario nella lotta contro il tumore. In tale vaccino è stata aggiunta una molecola chiamata Diprovocim che funge da adiuvante e guida le cellule del sistema immunitario per combattere contro il tumore, stimolando i recettori TLR1/TLR2 sia negli umani che nei topi.

In pratica, insieme all’immunoterapia anti PD-L1, il vaccino con la diprovocim – scrive Wired – inibisce la crescita tumorale e genera una memoria a lungo termine antitumorale.

L’esperimento

Dopo aver stimolato la crescita del melanoma su un gruppo di topi, questi sono stati divisi in 3 gruppi

  1. Un primo, nel quale i topi sono stati trattati con l’immunoterapia e il vaccino con diprovocim;
  2. Un secondo, nel quale le cavie sono state trattate con l’immunoterapia e il vaccino, al quale è stato aggiunto dell’allume di potassio;
  3. Un terzo, infine, in cui i topi sono stati trattati con l’immunoterapia e il vaccino, senza diprovocim.

Il primo gruppo è sopravvissuto al 100% a 54 giorni dal trattamento; del gruppo 2 è sopravvissuto solo il 25% dei topolini, mentre del gruppo 3 nessuno è sopravvissuto.

Oltre alla nostra conferma, dobbiamo parlare di precisazioni non solo perché tale vaccino si trova ancora nella fase sperimentale ed è ancora ottenuto su animali. Come conclude Wired:

Il prossimo passo sarà quello di condurre nuovi studi preclinici con questo modello di vaccino e studiare come funziona in combinazione con altre terapie antitumorali.

Ancora, parliamo di precisazioni per puntualizzare il titolo scelto da Fanpage.it. L’esperimento è stato condotto – al momento – solamente sul melanoma e la sua efficacia è ancora da testare insieme ad altre terapie antitumorali.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Luca Mastinu

Nasce a Torino nel 1983, Scrittore, misantropo, ipocondriaco, acluofobo e pignolo. Admin della pagina Facebook "Diario di un ipocondriaco" e caporedattore per Bufale.net. Autore di due romanzi, vive nella propria stanza per tenersi lontano dai batteri. Ama la musica e suona il basso. Odia e soffre in Sardegna, muore e risorge a Roma.