Home / Disinformazione / DISINFORMAZIONE Ospedale sostituisce la bandiera americana con quella LGBTQ

DISINFORMAZIONE Ospedale sostituisce la bandiera americana con quella LGBTQ

Un ospedale a Fort Wayne, nell’Indiana, ha sostituito la bandiera americana con una bandiera arcobaleno della LGBTQ.

È una notizia che rappresenta una miscela di falsità e verità.

Lo scorso 15 giugno, la pagina di Facebook “Uncle Sam’s Misguided Children” ha condiviso un meme che invita gli utenti a chiamare un ospedale per gli affari dei veterani e cominciare a lamentarsi di una presunta sostituzione della bandiera americana con una bandiera arcobaleno LGBTQ.

Il post riportava un suggerimento per gli utenti di chiamare la struttura ospedaliera e convincere la direzione a rimettere la bandiera della nazione a stelle e strisce.

Il post in questione è stato diffuso il 15 giugno, sollecitando gli utenti a telefonare all’ospedale per lamentarsi. Un articolo di WANE del 12 giugno, tre giorni prima, ha evidenziato che le bandiere erano state sostituite solamente per un giorno, come previsto.

Nonostante il meme abbia correttamente riportato che l’ospedale per veterani a Fort Wayne aveva innalzato una bandiera con l’arcobaleno, simbolo dei gruppi omosessuali, in realtà, ha creato confusione sulla sostituzione definitiva della bandiera americana. Infatti, la bandiera LGBTQ ne ha preso il posto solamente per un giorno del mese di giugno. Quindi già il giorno seguente, il 12 giugno, tutte e cinque le bandiere militari americane sono ritornate al loro posto.

About Bufale.net Team

Bufale.net Team
Bufale.net è il primo servizio fact checking per i liberi cittadini creato dai denbuker Claudio Michelizza e Fabio Milella. Opera su segnalazione e dopo un'opera di debunking comunica i propri esiti tramite articoli mirati con TAG specifici: BUFALA - DISINFORMAZIONE - NOTIZIA VERA - PRECISAZIONI - ANALISI IN CORSO. Il team è composto da debunker professionisti e neutrali. In ogni articolo non vengono usate opinioni personali o credi religiosi - politici - calcistici. Siamo attivi dal 2014 e speriamo che la rete un giorno non abbia bisogno di noi.