DISINFORMAZIONE E ACCHIAPPALIKE Bomba clamorosa! Quello che ha scoperto Giordano pochi minuti fa è una porcata senza precedenti

Ci segnalano un’immagine pubblicata da un utente Facebook e già condivisa in un numero che rasenta i 23.000 post:

Bomba clamorosa! Quello che ha scoperto Giordano pochi minuti fa è una porcata senza precedenti. Zitti zitti, domenica notte si sono fatti la legge per far sì che ai politici gli (santodio) scattasse il vitalizio solo dopo 2 anni e mezzo di legislatura. Nessun tg ne parla (ovviamente), tutti asserviti a questi delinquenti! Facciamo diventare questo video virale (quale video?), condividiamolo ovunque!

Dopo aver ribadito che un’immagine (screenshot in questo caso) non costituisce un’informazione quando non accompagnata da fonti e riscontri, in questo caso sottolineiamo che il post non riporta il video cui si fa riferimento. Lo troviamo, piuttosto, nella pagina Facebook Sanguisughe il 30 giugno 2017:

Mario Giordano raccontava che nella notte del 27 giugno 2017 il consiglio regionale della Basilicata aveva approvato una norma «nascosta all’interno di piccoli provvedimenti» che consentiva ai consiglieri della precedente legislatura con almeno due anni e mezzo di consiglio di prendere il vitalizio. Dopo tale esposizione, il presidente del Consiglio Regionale della Basilicata Francesco Mollica aveva riposto con un comunicato riportato da Ufficio Stampa Basilicata in un articolo del 5 luglio 2017:

Non è vero che il Consiglio regionale ha deciso di assegnare nuovi vitalizi ai consiglieri della nona legislatura. Questa facoltà era già prevista dalla legge n. 38/2002 (qui il testo), il Consiglio è intervenuto solo per precisare che i consiglieri con almeno 30 mesi di contribuzione che intendono effettuare i versamenti volontari necessari per la maturazione del diritto all’assegno vitalizio devono farlo entro 90 giorni, mentre prima non era previsto un tempo entro il quale esercitare questa scelta. Quindi si tratta di una norma più stringente. Inoltre non è vero che ci saranno nuovi costi per la Regione, essendo stata prevista una clausola di invarianza finanziaria. E’ bene ribadire che la Regione Basilicata, in linea con il decreto Monti, ha abolito i vitalizi a partire dalla decima legislatura, e non li ha in nessun modo reintrodotti.

Mollica aggiunge:

Le interpretazioni circolate in queste ore sulle due norme approvate dal Consiglio regionale sono in molti casi strumentali e prive di fondamento. Spiace che la dialettica politica e i giudizi di alcuni osservatori vengano condizionati da evidenti pregiudizi, che non aiutano a capire il reale significato delle scelte adottate dal Consiglio regionale.

Ufficio Stampa Basilicata riporta anche un video con la replica di Mollica:

LEGGI ANCHE   I grillini erano favorevoli al canguro? C'è un sms che li inchioda? Le non risposte

A seguito del proclama di Mario Giordano, Mollica ha annunciato che il Consiglio Regionale della Basilicata «ha deciso di querelare tutti quelli che hanno scritto o detto corbellerie relativamente al nostro operato. La Regione Basilicata non è lo zimbello di nessuno».

La disinformazione di Mario Giordano si ripete, dunque, nel post segnalato dai nostri lettori, che risulta addirittura decontestualizzato e inteso come uno scandalo di importanza Nazionale. Pubblicarlo senza fonti e con la strategia dei mendicanti del web, infine, è la tipica mossa dell’acchiappalike.