BUFALA Shock col manifesto di Salvini a Torino: “Basta Terroni! Fuori dall’Italia”

Sta girando molto in questi minuti quello che si è rivelato essere un falso manifesto di Salvini a Torino, in merito in primis ad un incontro coi cittadini non ancora confermato, ma soprattutto con uno slogan che in pochissimo tempo ha sollevato l’indignazione popolare. All’interno dell’immagine, infatti, appare un testo che sulla carta non lascerebbe spazio a dubbi: “Basta Terroni! Fuori dall’Italia“. Ecco perché in tanti ci avete chiesto di indagare, facendoci giungere ad una soluzione in tempi rapidi.

Come accennato, al momento dallo staff di Salvini non giungono nemmeno conferme sul fatto che ci sarà tale appuntamento, ma soprattutto alcune fonti locali, poi riprese anche da quelle più autorevoli come Ansa, hanno fatto sapere a tutti che il manifesto di Salvini a Torino è in tutto e per tutto un fake. Insomma, il Ministro dell’Interno oggi 14 settembre non può essere associato a questa presunta uscita infelice nei confronti del popolo del Sud Italia.

Il manifesto di Salvini fake, per la cronaca, si trova a Torino, e più nello specifico in corso San Maurizio vicino a Palazzo Nuovo. La notizia è stata diramata pochi minuti fa via social dal segretario torinese e capogruppo della Lega in Consiglio comunale, vale a dire Fabrizio Ricca.

Insomma, tra qualche dichiarazione sopra le righe e qualche bufala, come quella riguardante la catena che ha professato la sua innocenza dopo il caso della Nave Diciotti (qui trovate tutte le informazioni in merito), oggi tocca concentrarsi sul manifesto Salvini in merito al presunto slogan “Basta Terroni” che sarebbe stato esposto a Torino. Del resto, sono anni che il Ministro dell’Interno e la Lega hanno deciso di virare ed individuare un altro “nemico” per portare avanti le proprie campagne. Rimane il fatto che il manifesto a Torino sia fake in tutto e per tutto oggi 14 settembre.

LEGGI ANCHE   BUFALA Vergogna da condividere! Questo è B. Maggio, l'avvocato che sta preparando i ricorsi ai parlamentari - bufale.net