BUFALA Prendi due minuti e leggi questo: Come sopravvivere a un attacco di cuore quando sei solo? – bufale.net

0
1006

Siete già a conoscenza del fenomeno delle bufale herpes: sono quelle bufale che, con piccolissime varianti, si ripropongono all’infinito.

Ciò posto, un nostro contatto ci segnala questo testo ricevuto su WhatsApp:

_*Prendi 2 minuti e leggi questo,per favore*_

_*Mettiamo che siano le 20:15* e vai a casa (per esempio) dopo una giornata insolitamente dura al lavoro._

_*Sei molto stanco, infastidito e frustrato.*_

*All’improvviso* _*cominci a sentire un forte dolore che corre verso il braccio* sinistro e fino alla mandibola e la parte superiore del ventre._

_Sei a circa cinque Km dall’ospedale piu’ vicino a casa tua._

_Disgraziatamente non si sa se riuscirai ad arrivare così lontano._

_E anche se sei stato istruito al centro cardio polmonare, il signore che ti ha insegnato il corso non ti ha spiegato come effettuarlo su te stesso._

_*Come sopravvivere a un attacco di cuore quando sei solo?*_

_*Visto che molte persone sono sole quando hanno un attacco di ,

* senza aiuto, la persona il cui  sta palpitando scorrettamente e che comincia a sentirsi debole, ha solo 10 secondi prima di perdere conoscenza._

_Comunque,la vittima puo’ aiutarsi provocandosi la tosse in continuazione e con molta energia._

_*Proprio cosi’: si deve fare un respiro profondo e con i polmoni ben pieni, provocarsi una tosse profonda e prolungata, come quando si vuole sputare tirando dalla parte piu’ profonda del petto.*_

_*Un respiro e un colpo di tosse devono ripetersi ogni due secondi senza tregua* fino al momento in cui arriva un aiuto o fino a che sentite che il cuore batte normalmente._

_*I respiri profondi portano ossigeno ai polmoni* e la tosse in tali condizioni crea movimenti che stringono il cuore e mantengono attiva la circolazione del sangue._

_La pressione esercitata dalla compressione della tosse, *fa le veci di un massaggio cardiaco* ed inoltre aiuta a recuperare il suo normale ritmo._

_*In questo modo*, le vittime di attacchi cardiaci possono arrivare in tempo ad un ospedale._

*Dì a più persone* _che puoi quello che hai letto._

_*Potresti salvargli la vita !!*_

*Un cardiologo* _dice che se tutto il mondo riceve questo messaggio e gentilmente lo rimanda a 10 persone, può scommettere che salveremo almeno una vita._

*Invece di inviare barzellette,* _rinvia questo messaggio che puo’ *salvare la vita* di una persona._

Da ultimi protocolli 118

Ricorda niente? Siamo di fronte alla nuova versione di un vecchio appello, da noi già esaminato il 17 aprile, a sua volta traduzione di una bufala che gira da anni, e da cui vi avevamo già messo in guardia parlando della versione Whatsapp, redigendo inoltre un testo di fact checking nel 2014.

Come ricorda Snopes, se alcune tecniche di respirazione possono in determinati casi aiutare, fermarsi acriticamente a tossire ad ogni insulto cardiaco in corso potrebbe potenzialmente uccidere il malcapitato finito a seguire un simile consiglio, di volta in volta attribuito ad enti sempre più improbabili, tra medici, paramedici, infermieri e “il 118”.

All’epoca vi demmo un consiglio, l’unico consiglio logico: chiamare immediatamente il 112 ove attivo, il 118 in tutti gli altri casi, eseguendo tutte le loro istruzioni, che, in alcuni casi, potrebbero comprendere assumere un’aspirina per evitare coaguli di sangue ed in ogni caso cercare di non perdere mai la calma e affidarsi ai soccorsi.

Quello che non dovreste mai fare è seguire consigli ricevuti da Internet, e ricondividere.

Ma ove vogliate prevenire, informarvi consapevolmente prima, solo un medico e nessun altro potrà consigliarvi uno stile di vita sano, e se proprio voleste studiare delle risorse affidabili, potrete consultare il sito dell’IRC.