Home / Bufala / BUFALA Nuovo algoritmo Facebook 2018 oggi 1 settembre: mostra i post di sole 25 persone
Bufala algoritmo Facebook
Bufala algoritmo Facebook

BUFALA Nuovo algoritmo Facebook 2018 oggi 1 settembre: mostra i post di sole 25 persone

Un altro classico intramontabile sta dominando in queste ore su Messenger, la chat del social network numero 1 al mondo, se pensiamo alla bufala del nuovo algoritmo Facebook 2018. Come sempre, la catena crea in qualche modo allarmismo, ma soprattutto la falsa credenza che ora il sistema ci presenti in automatico, all’interno della sezione notizie, i post di appena 25 persone che rientrano nelle nostre amicizie. Una notizia che, se confermata, rischierebbe di farci perdere di vista moltissimi contatti, nonostante il fatto che non siano stati rimossi dalle nostre amicizie.

Occorre pertanto ripeterci anche oggi 1 settembre, in quanto il nuovo algoritmo Facebook 2018 rappresenta in tutto e per tutto la classica leggenda metropolitana del web. Ad oggi, da Zuckerberg e compagni non sono mai giunte comunicazioni ufficiali sotto questo punto di vista. Al contrario, il cosiddetto news feed resta una materia assai complessa per il pubblico e soprattutto per gli addetti ai lavori, in cui le persone e le pagine che hanno più visibilità sono sempre quelle che riescono ad ottenere maggiori interazioni per i propri post.

Andando più nello specifico, come si fa a riconoscere la bufala del nuovo algoritmo Facebook 2018? La catena che ci è stata segnalata, e che nelle ultime ore è giunta anche a chi vi scrive, cambia leggermente rispetto a quella che avevamo trattato durante il mese di luglio su queste pagine. Come potrete notare, tuttavia, i concetti che vengono messi in risalto sono sempre gli stessi e, nemmeno a dirlo, sono del tutto sbagliati:

“Mi avete convinto Notando che non vedo più i post di tanti conoscenti ed amici, anch’io ho deciso di tentare di bypassare la modifica dell’algoritmo di Facebook, che ha creato questa anomalia. Ecco come evitare di sentire gli stessi 25 amici di fb e nessun altro. La sezione notizie mostra di recente solo i post delle stesse poche persone, circa 25, più volte lo stesso, su scelta di facebook Il nuovo algoritmo evidenzia solo le persone che leggono i reciproci post. Si tratta di una decisione arbitraria,unilaterale, dovuta a mera convenienza gestionale, perchè risparmia enorme sovraccarico ai server dell’attività Facebook. Perciò, volendo invece mantenere la propria libertà di scelta, scambiamoci un favore: chi sta leggendo questo messaggio lasci un commento veloce, un “ciao”, un adesivo, qualsiasi cosa, che sarà visualizzata nella sezione notizie del destinatario. Replicando questa azione, tutto tornerà come prima, non lasciando a Facebook la libertà di scegliere i rispettivi amici ( assurdo). I social mdia aiutano la comunicazione, non devono limitare la libertà degli individui, qualsiasi sia stata la ragione del loro iniziale contatto. ( Perciò, copia incolla questo testo sulla tua bacheca in modo da poter godere di più interazione con tutti i tuoi contatti e bypassare il sistema. Grazie per la dritta da chi ha già copiato e incollato quanto sopra. Premi il dito ovunque in questo post e compare “Copia”. Clicca su “Copia”, poi accedi alla tua pagina, avvia un nuovo post e metti il dito ovunque nel campo bianco. Compare “incolla”, clicca e voilà, hai appena copiato.) Voglio proprio vedere…”.

Nuovo algoritmo Facebook
Nuovo algoritmo Facebook

Insomma, diventa importante in questi casi evitare che ci sia la divulgazione di false informazioni, che in situazioni simili sfociano in vere e proprie bufale. Quella del nuovo algoritmo Facebook 2018 resta una leggenda e difficilmente, in futuro, il popolarissimo social network deciderà di implementare misure così restrittive per il News Feed dei propri utenti. Si tratterebbe di un controsenso, che limiterebbe non poco le interazioni tra le persone.

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Redazione

Redazione
Bufale.net è il primo servizio fact checking per i liberi cittadini creato dai denbuker Claudio Michelizza e Fabio Milella. Opera su segnalazione e dopo un'opera di debunking comunica i propri esiti tramite articoli mirati con TAG specifici: BUFALA - DISINFORMAZIONE - NOTIZIA VERA - PRECISAZIONI - ANALISI IN CORSO. Il team è composto da debunker professionisti e neutrali. In ogni articolo non vengono usate opinioni personali o credi religiosi - politici - calcistici. Siamo attivi dal 2014 e speriamo che la rete un giorno non abbia bisogno di noi.