BUFALA Attivista Greenpeace abbraccia uno squalo che gli stacca un braccio

Come riporta il sito web Snopes, il 1 ° febbraio 2018  World News Daily Report ha pubblicato un falso articolo di cronaca riguardante un attivista di Greenpeace morso ad un braccio da uno squalo mentre provava ad abbracciarlo.

Secondo il sito, noto per le sue fake news, il ragazzo si chiamerebbe Darrell Waterford e sarebbe originario di Eugene, nell’Oregon. Il fatto è accaduto a qualche miglio di distanza dalla costa di Perth, città Australiana:

Nell’articolo leggiamo:

«Un attivista ambientalista è stato quasi ucciso ieri nell’Oceano Indiano, dopo che un grande squalo bianco che stava cercando di abbracciare improvvisamente lo ha attaccato e gli ha morso un braccio.

Il ventunenne Darrell Waterford, di Eugene in Oregon, partecipava a un video promozionale per Greenpeace, a circa 100 miglia  nautiche dalla città australiana di Perth».

Secondo il  sito web World News Daily Report il Darell avrebbe, insieme al team, avvicinato lo squalo per ottenere  delle foto che potessero aiutare ad avere del materiale per la loro battaglia contro la caccia agli squali. Di questa vicenda non c’è riscontro alcuno nella zona, e le immagini utilizzate per l’articolo vengono da tutt’altra storia.

L’immagine in evidenza dell’articolo mostra in realtà Kaleb Langdale, che è stato attaccato da un alligatore in Florida nel 2012.

La storia di Kaleb è stata molto seguita nel 2012. Il ragazzo, 17enne,  aveva perso il braccio mentre nuotava nel Caloosahatchee River a Moore Haven in Florida. Sembra si sia salvato utilizzando delle tecniche per respingere l’alligatore che aveva imparato da quei programmi di sopravvivenza che guardava in televisione. Aveva colpito molti per le frasi dette nelle sue interviste dove si era mostrato maturo e grato al fato per aver perso solo un braccio e non la vita.

LEGGI ANCHE   BUFALA Neve stracolma di metalli pesanti, guarda con i tuoi occhi ! - bufale.net