Gran bel gesto di Sarri verso Zaniolo, poi la confessione: “Per mia moglie sono la stessa testa di ca”

di Redazione Bufale |

Sarri
Gran bel gesto di Sarri verso Zaniolo, poi la confessione: “Per mia moglie sono la stessa testa di ca” Bufale.net

Giusto in queste ore evidenziare almeno un paio di aspetti riguardanti la conferenza stampa che ha visto protagonista Sarri dopo il posticipo di Serie A tra Roma e Juventus, considerando il fatto che il tecnico ha sottolineato alcuni concetti importanti. Il più importante e apprezzabile si riferisce senza ombra di dubbio a quanto è capitato a Zaniolo durante la partita. L’ala della Roma, infatti, si è rotto il crociato e quasi sicuramente dovrà dire addio anche agli Europei. A tal proposito, c’è un dettaglio riguardante l’allenatore della Juventus che a molti non è sfuggito.

La reazione di Sarri all’infortunio di Zaniolo

In particolare, nonostante nel corso della partita dell’Olimpico si sia fatto male in modo serio anche un suo giocatore, vale a dire Demiral, Sarri ha voluto mandare i propri auguri in primis al giocatore della Roma. Dettaglio non di poco conto, soprattutto se pensiamo alle forti rivalità che si vengono a creare con il calcio in Italia. La priorità data dall’allenatore della Juventus al giocatore della Roma, dunque, non è cosa che possiamo notare tutti i giorni.

In precedenza, i toni della conferenza stampa erano stati molto più leggeri, al punto che Sarri ad un certo punto ha risposto ad una chiara domanda sul modo in cui la Juventus lo avesse cambiato in questi primi mesi di lavoro. Ebbene, il tecnico è convinto di essere lo stesso di sempre, al punto da confessare che secondo sua moglie sia restato la stessa “testa di ca…” di sempre.

Ecco il video che ci mostra la conferenza stampa tenuta da Sarri dopo il fischio finale della sfida tra Roma e Juventus, grazie alla quale la squadra bianconera ha conquistato il titolo di campione d’inverno che, pur non avendo alcuna valenza, sicuramente avrà fatto piacere al tecnico della Vecchia Signora, dopo aver inseguito per circa un mese l’Inter di Antonio Conte.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News