Goffo attacco di Libero a Greta Thunberg: “Luglio più fresco, ambientalisti ammutoliti”

di Redazione Bufale |

Greta Thunberg
Goffo attacco di Libero a Greta Thunberg: “Luglio più fresco, ambientalisti ammutoliti” Bufale.net

Una presa di posizione singolare e, se vogliamo, molto superficiale, quella di Libero nei confronti di Greta Thunberg, pur non citando quest’ultima in modo esplicito nell’articolo apparso sulla prima pagina di oggi 27 luglio. In particolare, dopo le polemiche dei mesi scorsi nei confronti della famosa ragazzina svedese ambientalista, quest’oggi il giornale famoso soprattutto per le uscite spesso e volentieri sopra le righe di Vittorio Feltri (anche su queste tematiche) viene portata avanti una teoria molto particolare.

Perché secondo Libero la battaglia di Greta Thunberg è inutile

Nello specifico, il pezzo di Gianluca Veneziani ci dice fondamentalmente che abbiamo vissuto il mese di luglio più fresco degli ultimi anni. Basterebbe questo per mettersi alle spalle tutte le preoccupazioni che vengono messe in risalto non solo da Greta Thunberg, ma da tutti gli ambientalisti. Come se l’argomento tanto complesso inerente il riscaldamento globale potesse essere archiviato in questo modo, attraverso un mese dalle temperature leggermente più basse rispetto a quello degli ultimi anni.

Qualora non doveste essere abbonati a Libero, potete consultare la prima pagina dell’edizione cartacea di oggi 27 luglio tramite il sito Giornalone, utile per comprendere le teorie sostenute contro coloro che provando a difendere l’ambiente. Tra cui, appunto, un riferimento come la stessa Greta Thunberg. Si passa poi ad ulteriori frecciate, come se la causa sostenuta da queste persone fosse sbagliata a prescindere. Ad esempio, si usano espressioni tipo “ambientalisti gelati” e “l’estate mite ammutolisce gli allarmisti del clima”.

Insomma, Libero persevera nel voler seguire questa linea, anche se stavolta quantomeno è stato evitato il nome di Greta Thunberg in prima pagina e in bella vista. Vedremo quale sarà la prossima uscita da parte del discusso quotidiano, che spesso e volentieri non ha risparmiato attacchi diretti alla ragazzina svedese. Difficile immaginarla triste per le temperature brianzole accettabili di questi giorni.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News