Furia Putin sul bus dirottato: “In galera chi gli ha dato quel lavoro. Italia rovinata dai buonisti”

di Redazione Bufale |

Putin sul bus dirottato
Furia Putin sul bus dirottato: “In galera chi gli ha dato quel lavoro. Italia rovinata dai buonisti” Bufale.net

Un vero e proprio sfogo quello di Putin sul bus dirottato nei pressi di Milano qualche giorno fa. Dichiarazioni al veleno che ovviamente fomentano la rabbia di chi ha determinate idee politiche, soprattutto su una questione tanto delicata come quella dell’immigrazione. Peccato che il virgolettato attribuito al leader russo oggi 24 marzo rappresenti in realtà una bufala, che va inserita in un quadro più generale di strumentalizzazioni politiche. Come quelle che abbiamo trattato nella giornata di ieri sul nostro sito in merito al ruolo ricoperto dai singoli ragazzi finiti in ostaggio.

In questi anni abbiamo assistito alla proliferazione di tantissimi post social, con presunte dichiarazioni attribuite al leader russo, spesso e volentieri create ad arte per fomentare il risentimento dei cosiddetti populisti. Ecco dunque che le parole fake di Putin sul bus dirottato vanno inserite in un contesto più generale, che puntualmente trova qualcuno qui in Italia pronto a crederci e a ricondividere questi meme. Nonostante manchi sempre un riscontro ufficiale per confermare la notizia. Vedere per credere quanto avvenuto questa domenica con il post che segue:

+++PUTIN SI PRONUNCIA SULLA VICENDA DELLO SCUOLABUS 🚌 +++
SENTITE COSA HA DETTO IL NOSTRO LEADER :
“SARÒ PURE ALL’ANTICA , MA È VERGOGNOSO CHE DEI BAMBINI SIANO STATI AFFIDATO AD UN CRIMINALE DEL GENERE , OLTRE A LUI , DOVREBBERO FAR MARCIRE IN GALERA ANCHE CHI GLI HA AFFIDATO QUEL POSTO, MA IL BUONISMO STA ROVINANDO LITALIA.”
CONDIVIDIAMO“.

Morale della favola? Tutto nasce dalla pagina Facebook “Non cielo dicono”, da sempre sarcastica. E non poteva essere diversamente oggi con le false dichiarazioni di Putin sul bus dirottato. Quest’ultimo, infatti, non ha mai parlato in questi termini del buonismo italiano, nonostante in tanti stiano ricondividendo queste parole per dare forza alle proprie tesi. Fate dunque molta attenzione alla disinformazione che viene alimentata anche attraverso ricondivisioni un po’ superficiali. Ecco il post originale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News