Furia Juve e Pjanic fuori squadra per il figlio in auto senza cintura: spopola una nuova bufala

di Redazione |

Pjanic

Sta girando in Rete in queste ore il video che ci mostra Pjanic a bordo della sua Ferrari, accompagnato dal figlio Edin, che tra pochi giorni compirà 6 anni. Le polemiche non mancano, considerando il fatto che al centrocampista bianconero viene contestato non tanto il fatto che il piccolo vesta la maglia del Bayern Monaco (tanti figli di calciatori famosi indossano maglie di squadre diverse rispetto a quelle del proprio papà), quanto che il bambino non stesse indossando la cintura di sicurezza.

La Juventus avrebbe preso atto di queste immagini e, furiosa, pare stia pensando di mettere temporaneamente fuori squadra il giocatore. In realtà le cose non stanno così, o almeno non c’è alcuna fonte autorevole che abbia confermato una tesi del genere. A dirla tutta, le immagini fornite dal Corriere non sono chiarissime, in riferimento a quanto avvenuto nel momento in cui il centrocampista bosniaco ha registrato il video poi pubblicato ingenuamente su Instagram dall’ex Roma.

Scendendo maggiormente in dettagli, infatti, proprio il Corriere afferma che in realtà la cintura fosse agganciata, ma la scarsa qualità delle immagini non consente di essere sicuri al 100%. In ogni caso, qualora l’infrazione ci sia, l’attuale codice della strada prevede per Pjanic una multa che va dagli 80 ai 300 euro, anche se qualcuno contesta il fatto che nemmeno lui la stesse utilizzando. Di sicuro il bambino non poteva sedere avanti.

Da qui ad ipotizzare che la Juventus lo possa mettere momentaneamente fuori squadra per un fantomatico codice etico interno alla squadra di cui nessuno ha notizia (tranne pagine Facebook legate ad altre squadre della nostra Serie A), ce ne passa. Il tutto, tra le altre cose, a pochi giorni da un big match come quello tra Juventus e Napoli che potrebbe dirci tanto sugli equilibri iniziali del campionato. Nel frattempo, ecco il video tanto discusso su Pjanic.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News