Finto leader Sardine vuole abolire il Natale, ma i sovranisti ci cascano: “Ecco per cosa lottano”

di Redazione Bufale |

Sardine
Finto leader Sardine vuole abolire il Natale, ma i sovranisti ci cascano: “Ecco per cosa lottano” Bufale.net

Ha fatto molto rumore il post di Filippo Santarosa su Twitter, presunto leader delle sardine che si sarebbe schierato contro il Natale per promuovere una nuova idea di Italia incentrata sull’accoglienza. Un’altra fake news, questa volta giunta da un troll, che fa il paio con il presunto ritocco della piazza di Ferrara dove sarebbero state aggiunte altre sardine per migliorare il colpo d’occhio. Questione che abbiamo analizzato pochi giorni fa sul nostro sito, alla quale dobbiamo accompagnare la storia del 4 dicembre.

Cosa dice il finto leader delle sardine sul Natale?

In particolare, il finto esponente delle sardine ha pubblicato un tweet in cui ha detto esplicitamente: “Sinceramente non vedo l’ora che venga abolito il Natale a favore di festività più inclusive. Il Natale e i suoi simboli offendono gli immigrati di altre religioni, non oso immaginare come si sentano“. Un’uscita che, come si può facilmente immaginare, ha scatenato le reazioni sovraniste più becere, senza che in tali community ci fosse la corretta valutazione della fonte che ha provocato con il post in questione.

Inevitabilmente, molti sovranisti della pagina in questione hanno creduto al tweet, con commenti veementi. Il più popolare riprende i soliti temi: “Sono coloro che vengono nel NOSTRO Paese che si devono adattare alle nostre usanze e alla nostra cultura, cercando di essere discreti anche nel coltivare le LORO“. O ancora: “Osa immaginare cosa proviamo noi tutti a sentire queste parole,poi se ci riesci cerca di ragionare che levare il Natale hai bambini e a tutti i credenti non può fare sentire meglio le persone di altre religioni“.

Insomma, in tanti ci sono cascati senza verificare che tale personaggio in realtà non abbia nulla a che vedere con le sardine. Staremo a vedere cosa avverrà al momento della creazione del prossimo post virale, dopo quanto riscontrato oggi 5 dicembre.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News