Figlie di risorse portatrici di cultura in Italia!!

di Shadow Ranger |

Figlie di risorse portatrici di cultura in Italia!! è quel genere di post indinniato ed indinnante gettato con nonchalance al Popolo della Rete.

Così, con la grazia con cui si getta un prosciutto ad un fiume di piranha.

Tanto per vedere gli stessi affacciarsi affamati e saltare sul pezzo di carne per sbranarlo col loro famelico appetito. Così, come al solito, gli ingredienti sono tutti pronti. Nel fantastico mondo del “Cattivismo della Rete a tempo pieno”, nel “Sovranismo da tastiera 2.0”, semplicemente non esistono persone di colore, non esistono paesi esteri.

L’essere umano medio esiste nello stato allotropico di Italiano figlio di Italiani e “Risorse portatrici di cultura in Italia”.

Quando poi si arriva al punto di mettere in mezzo i bambini, necessario è intervenire.

Perché si sa, l’ultima volta che abbiamo solo nominato la parola Bibbiano abbiamo avuto le rivolte popolari in bacheca, ma pare che invece le “figlie di risorse portatrici di cultura in Italia” possano essere gettate al pubblico.

Infatti vorremmo ricordarvi, prima di iniziare il nostro fact checking che la Carta di Treviso, allegato fondamentale del Codice di Deontologia Giornalistico, espressamente vieta di divulgare volti e altri dati sensibili di bambini coinvolti in fatti di cronaca, anche giudiziale.

La bufala

Per questo, anche se chi ha condiviso questa bufala non ha occultato i volti, noi vi forniremo solo una screen censurata, lasciando tra parentesi le dovute segnalazioni e rilievi.

Figlie di risorse portatrici di cultura in Italia!!
Figlie di risorse portatrici di cultura in Italia!!

Ben 12000 condivisioni in cui, alla faccia del grande amore Patriotto-sovranista per l’infanzia, siamo deliziati di commenti del calibro di:

Ma è ancora in attesa questa b….a

Non figlie di risorse. Semplicemente figlie di pu****a

Poverine stavano annegando

Noooo, anche oltre agli zingari anche le risorse?! Ora voglio vedere i giudici dei minori se tolgono le figlie a questa lurida criminale

Il tutto con florilegio di cuoricini e offese a ragazzine in una situazione di evidente disagio che dovrebbero gestire le autorità, e non velleità forcaiole della Rete.

Ma attenzione, le autorità della Provincia del Capo Occidentale, in Sudafrica, dato che il video virale racconta di un furto con destrezza avvenuto in Sudafrica, in una locale catena di centri commerciali nel 2018.

I patriotti sovranisti che temono quindi invasione di “risorse ladre” nei loro italici supermercati potranno comunque tranquillizzarsi: non si imbatteranno nelle ragazzine.

A meno che non si armino di macchina del tempo per andare a fare la spesa nel Sudafrica del 2018, dove tecnicamente le “risorse” sarebbero loro.

Il caso fu prontamente denunciato dalla proprietà del Supermercato, e speriamo che i minori ritratti nel video siano stati immediatamente sottratti alla cattiva educazione del presunto genitore e affidati alla locale assistenza sociale.

Perché dite che è la buffala? Buffale dice la buffala? Io il video l’ho visto e dico che è disinformazione perché il furto c’era!

Guarda l’intestazione del video. Guarda le migliaia di commenti

Stai condividendo un video chiamato Figlie di risorse portatrici di cultura in Italia!!

Stai condividendo un post pieno di commenti dove si insultano ragazzine che per quel che sappiamo potrebbero essere bassa manovalanza, ovvero vittime, di criminali adulti e maggiorenni. E stai condividendo un video dove altri commenti e condivisioni invitano a diffidare dalle “risorse” (noto termine denigratorio per gli immigrati che dalle nostre parti comporta ban immediato) nei supermercati italiani.

E tu dici “Eh, ma dovrebbe essere disinformazione perché la scena c’è davvero”

Allora immagina che domani un simpaticone in vena di burle metta una serie di foto di Roma bombardata durante la Seconda Guerra Mondiale e ci scriva

Manifestanti che mettono le bombe carta in giro per Roma

Con un florilegio di commenti che invitano al linciaggio dei partecipanti all’ultima protesta di piazza

Voi siete lì a spiegare che quelle sono foto della guerra, e uno vi dice

Sempre foto di Roma sono e sempre foto di bombe, alla galera vi devono buttare voi manifestanti

Non sarebbe logico né scientifico, vero?

Quindi?

Quindi ora mi fate tutti un piacere: la smettete di pubblicare foto e video con persone di colore a caso assumendo che chiunque abbia la pelle scura sia una “risorsa” e, se il video riguarda reati, crimini o violenze con o su bambini, voi smettete di condividerli.

La Carta di Treviso parla chiaro… altrimenti, la prossima volta che ci tirate fuori un “Bibbiano” a tradimento, sapremo come ricompensare la vostra ipocrisia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News