“Fate girare questo video per ritrovare questo bast***o, grazie”

di Luca Mastinu |

“Fate girare questo video per ritrovare questo bast***o, grazie” Bufale.net

In tantissimi ci segnalano il video di un uomo che viene ripreso mentre picchia una bambina. Eviteremmo, umanamente, di descrivere il video nei dettagli, e soprattutto di incorporarlo nell’articolo. Chi legge questa analisi sa di cosa parliamo e non ha bisogno di rivedere le immagini.

La stampa locale parla di arresto già dal 21 settembre. La vicenda ha avuto una forte risonanza mondiale, dal momento che troviamo la notizia anche sul Mirror oggi, 26 settembre. L’uomo si chiama Yousif Alqutai, è palestinese, ha 40 anni ed è stato arrestato dopo che tali immagini diffuse sui social avevano portato alla luce la brutalità inflitta sulla bambina.

Sulla SaudiGazette leggiamo, il 22 settembre, che la polizia di Riyadh lo ha arrestato e subito dopo ha avviato tutte le procedure di recupero per i suoi 4 figli, che verranno affidati ai servizi sociali. Secondo Al Araby l’uomo, diventato bersaglio di feroci commenti da parte del popolo del web dopo la viralità delle immagini, aveva tentato di correggere il tiro pubblicando una dichiarazione nella quale affermava che quel video era vecchio di 4 anni e che comunque dalle immagini “si vedeva che la bambina stava bene”. Ancora, Yousif accusava sua moglie di averlo lasciato solo con i quattro bambini, una situazione che gli ha fatto perdere il controllo.

In ogni caso un portavoce della famiglia di Yousif, Zuhair Alqutai, è intervenuto presso una radio locale per annunciare che l’uomo del video è stato rinnegato dalla famiglia. Il fatto agghiacciante, inoltre, è che Yousif aveva raccontato che quel video era stato girato per catturare simpatia in un periodo in cui era alla ricerca di un lavoro.

In ogni caso, condividere questo video è sbagliato: l’uomo, un palestinese residente in Arabia Saudita, è stato arrestato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News