Esenzione bloccata per Djokovic: stop in aeroporto in Australia da 5 ore e meme su The Terminal

di Redazione Bufale |

Djokovic
Esenzione bloccata per Djokovic: stop in aeroporto in Australia da 5 ore e meme su The Terminal Bufale.net

Stanno prendendo piede i primi meme su The Terminal, il famosissimo film con Tom Hanks, a proposito di Novak Djokovic. Come vi abbiamo anticipato in mattinata con un primo articolo a tema, il tennista serbo sta incontrando più di un problema per entrare in Australia dopo aver ottenuto l’esenzione sul vaccino Covid. Le autorità, infatti, hanno deciso di isolarlo in una stanza, presso l’aeroporto dove è atterrato il suo aereo, in quanto la suddetta esenzione pare non essere sufficiente per fare il proprio ingresso sul territorio.

Djokovic isolato in aeroporto in Australia da 5 ore: arriva il meme su The Terminal

La situazione è molto complicata e le mediazioni del suo staff con le istituzioni governative non stanno dando i frutti sperati. Djokovic, infatti, è arrivato in Australia alle 13.30 italiane, ma già durante il volo i documenti inerenti la sua esenzione avrebbero fatto sorgere dubbi. Non si conosce, almeno per ora, la motivazione per la quale il tennista non si sia vaccinato contro il Covid, così come non è dato sapere quale elemento abbia portato alla possibilità di ottenere il visto senza alcuna somministrazione.

Alcune voci affermano che il suo staff abbia ritenuto sufficiente la guarigione da Covid, ma è possibile che le tempistiche concepite dall’Australia dalla stessa guarigione siano differenti rispetto a quelle che avevano fatto credere a Djokovic di essere esente. L’inconsistenza dei documenti richiesti dal Paese ospitante, comunque, è stata confermata anche dal giornalista Paul Sakkal, del quotidiano The Age.

In questi minuti, riportano le fonti locali,  Djokovic è sotto la custodia degli agenti, in isolamento e senza la possibilità di poter comunicare con il proprio team. Come sempre avviene in questi casi, l’ironia del web è implacabile. Il meme su The Terminal è uno dei tanti che ha preso piede su Twitter, ricordando le avventure di Tom Hanks, in un film nel quale la burocrazia locale gli aveva impedito a lungo di mettere piede a New York.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News