Autentico messaggio di Rocco Commisso ai tifosi della Fiorentina: “Ora basta sull’Heysel”

di Redazione Bufale |

Rocco Commisso
Autentico messaggio di Rocco Commisso ai tifosi della Fiorentina: “Ora basta sull’Heysel” Bufale.net

Dopo essersi scusato lo scorso 7 settembre per la foto con alcuni tifosi della Fiorentina, con tanto di sciarpa offensiva verso la Juventus, Rocco Commisso ha parlato nuovamente della rivalità coi bianconeri. Nel farlo, però, ha invitato esplicitamente i sostenitori viola cambiare atteggiamento. In particolare, il suo è l’approccio di colui che vuole evitare cori e insulti che si ritengono non più scusabili, in primis sulla questione Heysel.

Articolo originale del 7 settembre

Ci sono due aspetti da prendere in esame oggi 7 settembre a proposito di un episodio che ha visto protagonista Rocco Commisso nelle scorse settimane, il nuovo proprietario della Fiorentina. Tutti sanno quanto sia forte la rivalità tra la compagine viola e la Juventus, al punto che aveva sorpreso fino ad un certo punto la pubblicazione di una foto che lo ritraeva insieme ad alcuni tifosi. In quel frangente, il presidente aveva tra le mani una sciarpa con la solita frase offensiva nei confronti dei bianconeri.

Premesso questo, bisogna evidenziare in primo luogo che la foto fosse autentica. Spesso e volentieri, infatti, i personaggi legati al mondo dello sport finiscono al centro di fotomontaggi con tanto di cartelli e messaggi testuali che in realtà non hanno mai preso in considerazione. Caso diverso quello di Rocco Commisso, in quanto l’immagine non è mai stata modificata e l’episodio è stato confermato dal diretto interessato parlando del primo giorno in cui si è presentato a Firenze.

Le precisazioni e le scuse di Rocco Commisso

Tuttavia, c’è un altro elemento che proprio non possiamo tralasciare. E questo risale alle ultime ore. Lo stesso Rocco Commisso, infatti, è tornato su quella vicenda, spiegando come siano andate realmente le cose e facendo un passo indietro. In un contesto del genere, fatto più unico che raro come riporta Juventibus:

“Il primo giorno in cui sono arrivato qui un gruppo di tifosi mi ha chiesto un selfie e nella foto hanno mostrato una sciarpa con scritto “Juve merda”. Io non lo sapevo e non mi è piaciuto per niente. Tutti si devono rispettare, sia le altre squadre che i tifosi. Il tifo ci deve essere, ma si devono rispettare tutti. Anche io voglio essere rispettato quando vado negli altri stadi”.

Insomma, scuse pubbliche da parte di Rocco Commisso, che non ha avuto modo e prontezza di leggere cosa ci fosse scritto su quella sciarpa. Un gesto particolarmente apprezzato dai tifosi della Juventus, che probabilmente da oggi avranno una considerazione differente nei suoi confronti. Magari anche verso i sostenitori della Fiorentina, sperando che il sentimento sia reciproco.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News