Enormi dubbi sulla suora incinta di Nebrodi dopo alcuni approfondimenti

di Redazione Bufale |

Da circa 24 ore la storia che infiamma il web e soprattutto i social è quella della suora incinta a Nebrodi. La donna, infatti, sarebbe stata accompagnata in ospedale da altre suore dopo aver accusato lancinanti dolori all’addome e, dopo aver effettuato senza problemi e tentennamenti, avrebbe scoperto di aspettare un bambino. Come avrete notato, anche noi di bufale stiamo utilizzando il condizionale a più riprese, in primo luogo perché sulle suore ci siamo spesso imbattuti in fake news in questi mesi. Come avrete notato tramite un nostro recente articolo.

Cosa sappiamo sulla suora incinta di Nebrodi

In effetti, dando uno sguardo ai dettagli di questa vicenda, emergono un paio di elementi che dovrebbero indurci a riflessioni ad ampio raggio. Basta dare uno sguardo all’approfondimento di Fanpage, una delle fonti più autorevoli che ha trattato la notizia della presunta suora incinta a Nebrodi, per comprendere che in realtà ci siano ancora oggi 1 novembre tante domande senza risposta.

In particolare, la suddetta testata evidenzia come al momento non ci siano né conferme né smentite ufficiali sul caso da parte dell’Arcivescovado, a testimonianza del fatto che dare per scontata la notizia potrebbe essere un errore da parte di tutti noi. Anche i Media locali che hanno trattato la vicenda, poi, se da un lato hanno fornito dettagli (la suora incinta sarebbe tornata per alcune settimane nel suo Paese, in Africa, e in quel lasso di tempo avrebbe concepito un bambino), allo stesso tempo tendono ad utilizzare il condizionale.

Aspettiamo dunque riscontri più concreti in merito alla storia della suora incinta a Nebrodi per giungere a conclusioni, in quanto al momento non possiamo escludere nel modo più assoluto che si tratti della solita leggenda metropolitana che riguardi questa figura. Ovviamente terremo gli occhi aperti nei prossimi giorni, in attesa di saperne di più per i nostri lettori.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News