Enorme malinteso su vaccino Pfizer ‘sperimentale’ prima dell’approvazione di Fda

di Redazione Bufale |

vaccino Pfizer
Enorme malinteso su vaccino Pfizer ‘sperimentale’ prima dell’approvazione di Fda Bufale.net

Si fa grande confusione, in questi giorni, a proposito del vaccino Pfizer ‘sperimentale’. La recente approvazione da parte di Fda negli Stati Uniti, infatti, segna a conti fatti la fine della fase ‘emergenziale‘, ma il concetto in questione è assai differente rispetto a quello di ‘sperimentale’, usato impropriamente soprattutto dai NoVax sui social. Una di quelle bufale evidenziate anche dall’ISS un paio di settimane fa, al pari della terza dose che a detta di qualcuno sarebbe già decisa a tavolino come riportato di recente.

Dall’approvazione di Fda agli errori sul vaccino Pfizer ‘sperimentale’

Come stanno effettivamente le cose? Al di là delle nostre conoscenze sull’argomento, è interessante rimandare anche a quanto riportato da Il Giornale. Testata che, in passato, non ha mai avuto remore nel sollevare dubbi su questi prodotti. Ebbene, il quotidiano ci dà un grosso supporto nel rafforzare il concetto al centro del nostro articolo di oggi: il vaccino Pfizer ‘sperimentale’ è una bufala dalla quale non riusciamo a liberarci in Italia.

Quanto stabilito negli Stati Uniti in settimana, in sostanza, rappresenta la fine della fase emergenziale per l’approvazione del vaccino Pfizer. Bisogna fare attenzione a questi concetti, soprattutto se non si è del mestiere. Questo, infatti, non vuol dire che fino a 48 ore il prodotto fosse sperimentale. Nel momento in cui siamo passati dalla Fase 3 alla Fase 4, con relativo lancio sul mercato del siero, abbiamo automaticamente abbondonato la cosiddetta ‘fase sperimentale’. Evento che risale a fine 2020, per intenderci.

Altro errore che facciamo in Italia, ora, è quello di attendere l’approvazione da parte di EMA, in linea con Fda. Qualcuno crede che il vaccino Pfizer ‘sperimentale’ resterà tale fino a quel momento. Un malinteso, volontario o meno che sia, potenzialmente in grado di rallentare la campagna di vaccinazione per motivi sbagliati. Quasi tutti, in Italia, sono liberi di scegliere, ma occorre farlo avendo le giuste conoscenze alle proprie spalle.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News