Enorme bufala sul treno COVID-19: perché la scritta sul vagone merci è inventata

di Redazione Bufale |

Treno COVID-19
Enorme bufala sul treno COVID-19: perché la scritta sul vagone merci è inventata Bufale.net

Occorrono ulteriori approfondimenti a proposito del presunto “treno COVID-19”, in riferimento ad una foto che sta girando tanto sui social oggi 15 marzo, con la scritta relativa al nome del Coronavirus mostrata chiaramente su un vagone merci. Lo scatto in questione, come vi abbiamo riportato con un primo punto della situazione sulle nostre pagine, è stato modificato ad arte dai soliti simpaticoni che amano alimentare le teorie del complotto sui social. Questa domenica, però, vogliamo fornirvi qualche dettaglio extra sulla fake news.

Il treno COVID-19 e la scritta sul vagone merci modificata

Sempre richiamando l’approfondimento di Snopes, infatti, la sigla del treno COVID-19 diffusa dai complottisti sui social sarebbe stata scattata negli Stati Uniti. Ora, fermo restando che una diffusione volontaria del virus da parte delle forze oscure, di questi tempi, difficilmente potrebbe essere attuata con una strategia così banale da mostrare il nome del virus con la scritta sul vagone merci, ci sono alcuni dettagli da prendere in esame.

Ad esempio, negli Stati Uniti, i vagoni ferroviari riportano sigle segnalazione con standard fissi, assegnati dall’Associazione delle ferrovie americane. In pratica, possiamo avere solo due o quattro lettere seguite da un numero massimo di sei cifre. Il treno COVID-19 e la relativa scritta sul vagone merci non rientra in alcuna categoria ammessa con le normative attuali. A questo, poi, si aggiunge che anche l’eventuale trasporto del virus utilizzerebbe una sigla diversa. Per chi non lo sapesse, infatti, ufficialmente il Coronavirus ha come punto di riferimento il nome in codice SARS-CoV-2.

Ultimo dettaglio, forse più importante, consiste nella materializzazione del virus. Parlare di treno COVID-19 con tanto di scritta sul vagone merci, equivale a dire “trasporto del diabete”. Il Coronavirus, infatti, ad oggi non è materializzato, ed anche volendo sarebbe impossibile piazzarlo su un vagone come se si stesse trasportando un pacco.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News