Email sulle precauzioni contro il Coronavirus: attenti al Phishing

di Shadow Ranger |

Email sulle precauzioni contro il Coronavirus: attenti al Phishing Bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti una presunta email sulle precauzioni contro il Coronavirus, in realtà un caso evidente di Phishing.

Del Phishing ne abbiamo parlato mille e più volte: si tratta dell’evoluzione 2.0 della truffa di Totò che vende la Fontana di Trevi, o del malintenzionato che entra in casa degli anziani con un finto tesserino dell’autorità.

Esattamente come nel caso “fisico” già registrato dei malintenzionati hanno cercato di truffare degli anziani esibendo falsi tesserini della Croce Rossa, in questo caso dei soggetti scrivono delle email firmate con nomi di fantasia, ma con titoli attribuiti presso OMS e ministeri, per convincere il lettore ad aprire un allegato.

Esempio di Email sulle precauzioni contro il Coronavirus
Esempio di Email sulle precauzioni contro il Coronavirus

Naturalmente, l’allegato conterrà un file doc con delle “macro”, istruzioni automatiche che scaricheranno un virus nel vostro computer.

Passando così dall’infezione fisica da COVID19 all’infezione virtuale con ogni sorta di virus, dal ransomware ad altre forme in grado di danneggiare i vostri dati.

I segni evidenti

Come per ogni altra mail di Phishing, il truffatore non conosce esattamente il vostro nome: lo prenderà dal campo “mittente” di altre vostre mail oppure se la caverà con un ambosessi “signore/a”, spesso con una sintassi improvvisata.

Inoltre nessun membro dell’OMS o delle locali autorità cercherà mai di contattarvi con una semplice email peraltro assai sgrammaticata.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News