Doppia beffa per Gianluigi Paragone alle elezioni di Milano: neanche consigliere, reagisce male

di Redazione Bufale |

Gianluigi Paragone
Doppia beffa per Gianluigi Paragone alle elezioni di Milano: neanche consigliere, reagisce male Bufale.net

Gianluigi Paragone è il grande sconfitto delle elezioni di Milano, in quanto come candidato sindaco non è riuscito ad arrivare al 3% e, per una manciata di voti, non sarà neppure consigliere comunale. Confermato, dunque, il trend che era venuto a galla esattamente 24 ore fa, come vi abbiamo riportato con un primo articolo a tema, quando la prima proiezione del capoluogo lombardo era stata impietosa nei confronti del leader di ItalExit. Dopo lo spoglio, sono venuti a galla un paio di elementi sui quali vale la pena concentrarsi.

Come ha reagito Gianluigi Paragone alla sconfitta dopo le elezioni di Milano

Nello specifico, nella mattinata di martedì abbiamo preso atto della reazione di Gianluigi Paragone dopo la cocente sconfitta arrivata in occasione delle elezioni di Milano. Nella diretta Facebook, più in particolare, si è arrabbiato dapprima con il Capo dello Stato, per la scarsa affluenza alle urne, poi con il Movimento 5 Stelle. Quest’ultimo, infatti, è stato reo di essersi alleato al Partito Democratico, diventando la sua ancora di salvataggio.

Infine, attacco da parte di Gianluigi Paragone al Centrodestra, colpevole a suo modo di vedere di aver fregato al suo schieramento quei voti che lo hanno fatto uscire definitivamente sconfitto dalle elezioni di Milano. Meno di un decimo, fermandosi al 2,99%. Insufficiente per diventare consigliere comunale in città. Questo, dopo che per tutta la notte Italexit è stata sopra la delicata soglia del 3%. Insomma, ne ha un po’ per tutti l’ex grillino, famoso per le sue posizioni avverse al vaccino contro il Covid e al green pass. Eppure, a settembre parlava di successo scontato.

 

Difficile, al momento, un’analisi dettagliata dei numeri per spiegare da dove nasca la sconfitta di Gianluigi Paragone alle elezioni di Milano, ma è autentica sia la reazione del diretto interessato, sia la notizia che lo vede soccombere per pochissimi voti, come apprendiamo dal sito ufficiale del Ministero degli Interni

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News