Dopo Magneto la VAIDS, l’ultima altisonante fake news dei novax

di Bufale.net Team |

Dopo Magneto la VAIDS, l’ultima altisonante fake news dei novax Bufale.net

La VAIDS, l’ultima altisonante fake news dei Novax. Come insegna purtroppo la cronaca e i più elementari trucchi comunicativi, associare qualcosa di dubbio a qualcosa di negativo rende tutto negativo.

Tutti hanno paura dell’AIDS, vero? Allora inventiamo la parola “VAIDS”, “Vaccine AIDS”, così potremo dire che “I vaccini causano l’immunodeficienza che è come l’AIDS”, quindi “I vaccini causano l’AIDS” col pazzo abbandono del bambino che dice che le bambine attaccano i pidocchi.

Ecco la VAIDS, l’ultima altisonante fake news dei novax

Come ci ricordano i colleghi di Open, tutto nasce da una interpretazione a dir modo bizzarra di un “preprint”, un documento preliminare pubblicato su Lancet.

Non ancora uno studio controllato in “peer Review“, esaminato e controesaminato da scienziati. Una meritevole analisi di dati che dovranno poi essere giustamente approfonditi. Approfonditi dalla scienza, non da “un articolo su un blog”.

Articolo che sostanzialmente dice quello che sappiamo: i vaccini perdono efficacia nel tempo (motivo per cui abbiamo tutti effettuato o prenotato la dose booster, motivo per cui ci vacciniamo contro l’influenza stagionale ogni anno e non “una volta ogni morte di papa”, motivo per cui persino i vaccini veterinari hanno i ricambi), e vale la pena perdere del tempo ad esaminare i dati di vaccinazioni omologhe ed eterologhe. Punto.

Come confermano i colleghi di AP News, semplicemente la VAIDS non esiste.

Dire che l’efficacia del vaccino in alcune coorti si misura in numeri negativi non significa che “distrugge il sistema immunitario”.

Se così fosse, ci sarebbero delle analisi per dimostrare l’esistenza di una vera e propria immunodeficienza.

Significa semplicemente, e basta la statistica ad affermarlo, che dato un campione medio, ci sono coorti vaccinali nella quale la perdita di efficacia del vaccino è particolarmente rapida. Eccezionalmente.

E sono appunto i soggetti più fragili, quelli per i quali si è predisposta una terza dose, cosa diversa dal booster.

Soggetti fragili che sono gli anziani, e coloro che sono già di loro immunodepressi: se il vaccino funziona stimolando il sistema immunitario, è ovvio che quando il sistema immunitario non c’è o malfunziona, l’efficacia ne viene ridotta.

Il che non significa che esista la VAIDS. VAIDS da archiviarsi come l’effetto Magneto, la bizzarra teoria per cui i vaccini rendano magnetici come il noto villain Marvel, e la teoria degli alieni di grafene che vivono nei vaccinati.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Il seguente articolo fa parte del progetto di FACT-CHECKING di Bufale e segue tutte le regole del fact-checking e della metodologia qui indicata. Per eventuali reclami potete contattarci al seguente indirizzo.

Latest News