Don Carlo Scala, il parroco di Bergamo con 20 figli: “Concediti per trovare il perdono di Dio”

di Redazione Bufale |

Don Carlo Scala
Don Carlo Scala, il parroco di Bergamo con 20 figli: “Concediti per trovare il perdono di Dio” Bufale.net

Sembra essere ormai un appuntamento periodico al quale i bufalari del web proprio non possono rinunciare quello relativo alla fake news di Don Carlo Scala, fantomatico parroco di Bergamo che in questi anni avrebbe collezionato la bellezza di 600 donne e 20 figli. Relazioni che l’uomo di chiesa si sarebbe assicurato con la solita vecchia promessa: “Solo così potrai ottenere la via del perdono di Dio”. Certo, in questi anni ne abbiamo sentite di tutti i colori e la tentazione di credere a questa storia, ci potrebbe stare, ma la vicenda ma analizzata più da vicino.

Il motivo? La storia di Don Carlo Scala è stata riportata per la prima volta, qualche mese fa, dal sito “Il Fatto”. Si tratta di un portale satirico che vive prevalentemente di notizie inventate. In alcune circostanze, come nel caso del parroco di Bergamo, su quei post che accentuano l’indignazione da parte del pubblico. Eppure altrove nessuno ha riportato un fatto di cronaca così grave. Tanto basta, tramite questi due elementi, per indurci a parlare di una bufala bella e buona oggi 26 novembre.

Don Carlo Scala
Don Carlo Scala

Per completezza d’informazione, qui di seguito vi lasciamo ad uno stralcio della catena relativa allo stesso Don Carlo Scala, il parroco di Bergamo che, fino a prova contraria, nemmeno esiste. Tantomeno questa figura ha avuto 600 relazioni con parrocchiane e, tramite loro, venti figli. Non c’è traccia della testimonianza di Claudia che emerge dal virgolettato virale che vi riportiamo (in parte) qui di seguito:

“Don Carlo Scala 55 anni, vive a Bergamo ormai da quattro anni, sacerdote nella Parrocchia di San Giovanni, qualche giorno fa è stato beccato dal marito di una delle sue vittime, infatti era proprio durante i giorni di confessione che nel suo studio si consumavano abusi e incontri di sesso sfrenato con le sue parrocchiane.

Erano da poco passate le 18 quando Maria è stata convinta da don Carlo a fare sesso con lei per cancellare l’obra del peccato che, secondo il prete la donna si portava dietro.*

“io non volevo farlo, lui mi ha convita, ha detto che era l’unico modo per trovare il perdono di Dio“, queste le parole della giovane Maria, salvata dal marito che era venuto a prenderla per riportarla a casa.

Purtroppo Maria non è la sola donna che ha avuto relazioni di natura sessuale con don Carlo, anzi dopo la denuncia di Maria, si sono fatte avanti tante altre giovani donne che erano state sedotte dal Parroco, tra queste molte sono rimaste gravide e hanno dato alla luce dei bambini che altri non sarebbero se non i figli di don Carlo Scala.

Questo il racconto di Claudia che all’epoca aveva solo 18 anni, e oggi è madre di un figlio di 22, Giovanni, che non sa chi in realtà sia suo padre”.

L’aggravante per i condivisori di fake news sta nel fatto che la bufala non sia nemmeno un inedito, se pensiamo al fatto che ne abbiamo parlato sulle nostre pagine lo scorso mese di maggio. Resta il fatto che quella di Don Carlo Scala resti una notizia falsa, ad oggi priva di ogni fondamento, fermo restando che in quel di Padova tempo fa si sia registrato un episodio che, con proporzioni diverse, in qualche modo richiama la bufala di oggi 26 novembre.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News