DISINFORMAZIONE SHOCK Patatine Fonzies, fatte con materie prime scadenti e non salutari – Bufale.net

di David Tyto Puente |

DISINFORMAZIONE SHOCK Patatine Fonzies, fatte con materie prime scadenti e non salutari – Bufale.net Bufale.net

disinformazione-fonzies-grassi-saturi-rebubblica
Partiamo già da un presupposto: in questo articolo parleremo di un articolo di Rebubblica.altervista.org, già noto per essere un sito satirico.
Ecco il testo dell’articolo pubblicato il 1 dicembre 2014 dal titolo “SHOCK Patatine Fonzies, fatte con materie prime scadenti e non salutari“:

Sono proprio le famosissime patatine Fonzies a essere sotto accusa, ricordate la pubblicità? Se non ti lecchi le dita godi solo a metà, bene adesso analizzando la composizione delle patatine, i risultati sono disgustosi, infatti le Fonzies sono fatte con materie prime scadenti e non poprio sane, sicuramente non sono un alimento adatto ad un bambino.
Ecco una foto contenente gli ingradienti delle Fonzies:
fonziess
Le Fonzies non sono altro che patate NON FRITTE, ma abbiamo elevate quantità di OLIO DI PALMA e INNUMEREVOLI ADDITIVI, senza FIBRE, VITAMINE o altre sostanze importantissime per il nostro organismo, in poche parole è un alimento dal punto di vista saziante con un potere praticamente NULLO.
Un solo pacchetto di Fonzies addirittura contiene il 19% lei fabbisogno gornaliero totale energetico di un adulto, e il 23% per un bambino, è tantissimo considerando le ridotte dimensioni del pacchetto, stiamo parlando di un pacchetto che pesa appena 23 GRAMMI.

Si tratta di un copia incolla mal fatto dell’articolo pubblicato dal sito Vivienutri.it a firma Chiara Cevoli, Dott.ssa biologo nutrizionista.
Perché mal fatto? Leggete nell’articolo sopra riportato la parte scritta in rosso. A parte l’errore “gornaliero”, anziché “giornaliero”, quel 19% non riguarda il “fabbisogno giornaliero totale energetico”.
Leggiamo cosa scrive la Dott.ssa Cevoli nell’articolo originale:

Prestate bene attenzione ai grassi saturi, ce ne sono tantissimi: un solo pacchetto ne contiene il 19% del fabbisogno totale per un adulto mentre per un bambino di 6 anni supera il 23% (per un alimentazione di circa 1500 Kcal/die)! !
Il 23% è molto: stiamo parlando di uno snack che pesa appena 23 gr (ma che apporta circa l’8% del fabbisogno giornaliero di un bambino), senza fibre, sali minerali, vitamine e qualsiasi altro nutriente utile e salutare per un corpo in crescita, quindi con un potere saziante praticamente nullo.

Il riferimento non è il fabbisogno energetico giornaliero, ma a quello dei grassi saturi.
Nel prodotto ci sono 124 Kcal, che equivalgono al 6% del fabbisogno energetico giornaliero di un uomo adulto, cioè 2000 Kcal. Il 6% deriva dalla formula:

(124/2000)*100 = 6,2

Per un bambino quei 124 Kcal equivalgono all’8% del proprio fabbisogno energetico giornaliero, calcolato su 1500 Kcal:

(124/1500)*100 = 8,2

Proprio quell’8% citato dalla Dott.ssa.
Nello stesso sito Vivienutri.it troviamo un articolo apposta sui grassi e cita i valori di riferimento per quelli saturi a seconda dell’età del consumatore:
tabella-grassi-saturi
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News