DISINFORMAZIONE Pedaggio autostradale per le ambulanze dopo il crollo del Ponte Morandi?

di Redazione |

In tanti in queste ore si stanno chiedendo se sia vera la notizia riguardante il pagamento del pedaggio autostradale per le ambulanze in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova, avvenuto lo scorso 14 agosto. Le normative, in questo senso, hanno subito non poche modifiche negli ultimi anni e la questione è diventata per forza di cose complessa non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per gli utenti che ora vogliono vederci chiaro. In tal senso, potremmo dire che alcuni post sui social in queste ore stiano alimentando disinformazione sulla vicenda.

Sono due, fondamentalmente, i punti da chiarire a proposito del presunto pagamento del pedaggio autostradale per le ambulanze. Almeno per quanto concerne casi specifici come il soccorso prestato in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova. Le associazioni, in casi di emergenza come questi, non sono tenute a pagare. Tutto ruota appunto attorno al concetto di “emergenza“, con Autostrade per l’Italia che ha cercato di snellire il discorso delle esenzioni con una nota ufficiale all’ANPAS nel 2015.

Pedaggio autostradale per le ambulanze
Pedaggio autostradale per le ambulanze

La questione, a dirla tutta, è stata ridiscussa anche ad inizio 2018 e a breve potrebbero esserci ulteriori novità in merito. In sostanza, ad oggi la questione del pedaggio autostradale per le ambulanze prevede l’esenzione solo dopo l’invio delle fatture, con appositi moduli da compilare. Questo vuol dire che, dal 2015, non sia più possibile parlare di esenzione in senso letterale, a causa dell’uscita di scena dei cosiddetti telepass speciali, ma essendo stata quella di Genova una vera e propria emergenza, affermare che le ambulanze abbiano pagato alimenta tensioni e soprattutto disinformazione. Al netto del fatto che la questione debba essere intesa come rimborso post pagamento.

Un esempio pratico? Anche con la dotazione di Telepass, le ambulanze ad oggi sono tenute a fermarsi al casello, perdendo in alcuni casi secondi preziosi, e ad effettuare il pagamento al momento, salvo poi ricevere il successivo rimborso. Insomma, un altro tassello da aggiungere alla vicenda del crollo del Ponte Morandi a Genova, dopo le numerose bufale ed imprecisioni che sono circolate in Rete nel corso degli ultimi giorni in Rete (come avrete notato anche dai nostri approfondimenti). Quella del pagamento del pedaggio autostradale per le ambulanze, pertanto, è una mezza verità, o se vogliamo una mezza bufala.

Latest News