DISINFORMAZIONE Morta dopo essersi fatta un selfie in cima a un ponte – Bufale.net

di Juanne Pili |

DISINFORMAZIONE Morta dopo essersi fatta un selfie in cima a un ponte – Bufale.net Bufale.net

xenia

Purtroppo la storia di Xenia Ignatyeva è tristemente vera. Ma la diciasettenne non è morta dopo essersi scattata un selfie, bensì – secondo le riscostruzioni – nel tentativo di farlo. Cadendo da un ponte ad un’altezza che varia dai 28 ai 30 piedi (circa 8 – 9 metri) a seconda della fonte, dopo aver toccato dei cavi dell’alta tensione. Secondo MegazineExcite invece la ragazza sarebbe morta dopo lo scatto al «28esimo piano del ponte»; non si capisce francamente cosa significhi. Forse che usare il Google Traduttore non è una buona idea se si ha scarsa conoscenza dell’Inglese?

Un altro problema riguarda la foto della ragazza, che non sembra scattata da meno di 10 metri, inoltre non ha la classica “posa da selfie” né sembra essere una diciasettenne. Facendo la ricerca per immagini compare sempre la presunta “ultima foto” sul ponte, insomma ci sono cascati quasi tutti, anche all’estero. L’errore si collega sempre con l’impellente esigenza di realizzare macabre classifiche riguardanti morti avvenute poco dopo che le vittime si fossero scattate una fotografia. Il “selfie” vero e proprio non c’entra mai, ma in qualche modo la parola chiave “giusta” bisogna pur piazzarla, no?

Che il sito non la usi come immagine di repertorio si capisce chiaramente dal seguente passaggio:

«Voleva impressionare i suoi amici. Ha perso l’equilibrio ed è morta cadendo giù. Questo è il suo ultimo scatto prima di precipitare».

Su Blitz Quotidiano invece troviamo una foto reale di Xenia, anche  la ricostruzione dei fatti è più accurata:

«Xenia era appassionata di fotografia e aveva deciso di farsi un selfie da uno dei ponti ferroviari di Krasnogvardeysky, nei pressi di San Pietroburgo. Mentre cercava il punto giusto Xenia è però scivolata aggrappandosi poi ai fili ad alta tensione rimanendo però  folgorata e cadendo poi morta sul cemento dopo un volo di oltre 30 metri».

Le cose si complicano: Sono le fonti inglesi a confondere metri e piedi o viceversa? Anche secondo il Mattino l’altezza da cui la ragazza cade corrisponde a 30 metri; secondo il Mirror invece si tratterebbe di 30 piedi. San Pietroburgo coi suoi 342 ponti è stata paragonata, come Amsterdam, a Venezia. In questo caso però stiamo parlando di un banalissimo ponte ferroviario, che a giudicare dalle immagini non sembra raggiungere i 10 metri. L’errore quindi è da attribuire – tanto per cambiare – agli italiani.

ponte

Una cosa è certa: Le immagini di Blitz Quotidiano e il Mattino mostrano la persona giusta.

Schermata 2015-12-22 alle 00.09.41

Tuttavia, le reali ultime foto di Xenia non sono ambientate in cima al ponte. Così qualcuno deve aver avuto la buona idea di prendere in prestito un’altra foto, che facesse più effetto, per la precisione quella scattata dal fotografo professionista Kirill Oreshkin alla modella Angela Nikolau.

Il fotografo ha postato l’immagine anche nella sua bacheca Facebook, siamo riusciti così a risalire tra i suoi contatti anche ad Angela. Con una banale ricerca nel web siamo quindi risaliti al post di Janne Ahlberg, pubblicato su Hoax of Fame,  che ci da la conferma definitiva:

«This is often shared as the photo of Xenia Ignatyeva, a teenager who died in April 2014 after attempting to take a selfie on a bridge in Saint Petersburg. The woman in this image is in fact Angela Nikolau on top of the Kudrinskaya Square Building in Moscow (a moment that also was witnessed in a video). She hasn’t died following this picture and is still alive and well at the time of writing».

«Questa foto è spesso diffusa come la foto di Xenia Ignatyeva, la teenager morta nell’Aprile 2014 nel tentativo di farsi un selfie su un ponte di San Pietroburgo. La donna in foto è infatti Angela Nikolau in cima al Kudrinskaya Square Building di Mosca (avvenimento immortalato anche in un video). Lei non è morta a seguito della foto ed è ancora viva e in salute mentre lo sto scrivendo».

La foto risale all’Ottobre 2013. Ecco il video citato:

© Riproduzione Riservata

Mi trovi anche su…

testatafb

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News