DISINFORMAZIONE Madre si rade i capelli per non far sentire in imbarazzo la figlia bufale.net

di Shadow Ranger |

DISINFORMAZIONE Madre si rade i capelli per non far sentire in imbarazzo la figlia bufale.net Bufale.net

capelli-tagliati

A volte basta poco a creare un contenuto virale. Si prende un’immagine privata del contesto, e le si dona un contesto nuovo. Attraente, adatto a chiedere click e connessioni: anche se la realtà dietro quella foto sarebbe più dolce e migliore della storia imbastita per catturare connessioni e viralità.

Ci è stato pertanto sottoposto questo link:

Screenshot 2016-05-13 01.05.06

questa foto è la più bella di sempre!!!!!!! l’amore di una madre che si rade i capelli .. per non far sentire in imbarazzo la figlia! è vero amore!!!!!! facciamogli un augurio! grazie a chi lo farà!

Foto e didascalia molto belle e dolci, direte voi. Adatte a meritare le ventisemila condivisioni ottenute.

Ma di vero, in quella foto, c’è solo, appunto, la foto. E la storia alle spalle di quella foto è almeno ventisemila volte più bella, dolce e coraggiosa di quelle condivisioni ottenute staccandola dal suo contesto.

L’affascinante signora nella foto è Rachel Regal, 34enne di Los Gatos, diagnosticata a 29 anni con alopecia universalis, una forma gravissima di alopecia areata, malattia autoimmune che provoca la perdita di capelli, sopracciglia e, nelle forme più estreme, i peli di tutto il corpo.

Racconta Rachel al quotidiano Mercury News come, arrivata a richiedere l’intervento del dermatologo, non è stato possibile che constatare la condizione autoimmune e l’impossibilità di rimediare al danno estetico.

Ma Rachel Regal non si è lasciata scoraggiare e, usando la rete in un modo certo più savio ed apprezzabile che diffondere contenuti virali, ha contattato Abby Astitio, altra sofferente della malattia per un processo che entrambe le donne hanno definito come  ridefinire la bellezza.

Proprio in quel momento una seconda sfida ha colpito Rachel: la sua secondogenita Ellie Regal,  all’epoca bambina dell’asilo, ha cominciato a manifestare sul suo corpo gli stessi sintomi della madre, cominciando dalla perdita di capelli a piccole chiazze in espansione.

Ancora una volta Rachel non si è lasciata scoraggiare, e, applicando quanto appreso da Astitio non più come “discepola”, ma come insegnante, ha insegnato alla piccola Ellie come accettare la sua condizione non più come qualcosa di deturpante ed inevitabile, ma come una parte di se stessa da accettare.

Oggi, Rachel Regal è la presidentessa della Fondazione Faith, una Fondazione americana senza fine di lucro (equivalente delle nostre ONLUS) che si occupa di aiutare e dare supporto alle famiglie con componenti colpiti dalle malattie autoimmuni.

Pertanto, se la storia di Rachel Regal vi ha colpito davvero, non dovreste condividere sue foto prive di contesto e munite da una storia a lei aliena e sconosciuta.

Ma dovreste connettervi sul sito della Fondazione Faith, apprendere la sua vera e coraggiosa storia e contribuire ai programmi della sua fondazione.

#iomiinformo è anche questo.

Informarsi per capire, capire per comprendere, e comprendere per aiutare.

Dubitiamo che un click, un condividi, un augurio o un amen rivolti ad un volto senza un nome possano aiutare la sua causa: ma una donazione ed una condivisione, questo sì, informata non delle foto, ma dei programmi e degli obiettivi della Fondazione Faith possono.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News