DISINFORMAZIONE Il sindaco Pd toglie il crocifisso dal cimitero – Bufale.net

di David Tyto Puente |

DISINFORMAZIONE Il sindaco Pd toglie il crocifisso dal cimitero – Bufale.net Bufale.net

disinformazione-casalecchio-reno-cimitero-croce
Ci segnalano un articolo di LiberoQuotidiano del 30 gennaio 2016 dal titolo “Il sindaco PD toglie il crocifisso dal cimitero” a firma Mario Giordano. Ne riportiamo le prime righe:

Ecco l’ ultima: abbiamo tolto la croce pure dal cimitero. È successo a Casalecchio sul Reno, in provincia di Bologna: sono stati fatti lavori per il nuovo camposanto e il Comune ha deciso di eliminare all’ ingresso ogni simbolo religioso. Visitate i vostri defunti, ma guai a voi se recitate l’ eterno riposo. E anche l’ aspetto esterno dev’essere anonimo: che sia una mensa aziendale, uno spaccio di carni o il cimitero del paese, non fa nessuna differenza.
A dir la verità molti cittadini, tutti i parroci e diversi consiglieri comunali sono insorti: «Ci dev’essere un errore». Invece no: nessun errore. Il sindaco del Pd ha ribadito: siamo laici e bisogna rispettare le minoranze. Hanno pure messo la mozione ai voti in Consiglio comunale: siete d’ accordo ad abolire la croce dal cimitero? La maggioranza di sinistra s’ è accodata a Peppone. Hanno vinto i sì. Le bare saranno tumulate nel freddo nulla. Non c’ è spazio, fra le tombe, per quello che è stato definito «il più potente simbolo di speranza espresso dalla civiltà dell’ Occidente».

Rispetto a LiberoQuotidiano, notiamo che i titoli della stampa locale riportano diversamente la storia.
Ecco Repubblica Bologna:

BOLOGNA – Niente croce all’ingresso del cimitero, e scoppia la polemica. Scontro a Casalecchio di Reno, città di 36mila abitanti alle porte di Bologna, dopo la decisione del Consiglio comunale di non collocare il simbolo religioso all’entrata del cimitero cittadino. A partire all’attacco è in particolare il centrodestra, che attacca il sindaco Pd Massimo Bosso.

Ecco Il Resto del Carlino:

Casalecchio (Bologna), 29 gennaio 2016 – Niente croce all’ingresso del cimitero di Casalecchio. Lo ha deciso ieri sera il consiglio comunale, che ha bocciato la proposta dell’ufficio di presidenza e delle minoranze di collocare una croce a segnare il nuovo ingresso del camposanto così come si è definito dopo i lavori di ampliamento conclusi nel 2009.

Ecco il Corriere della Sera Bologna:

BOLOGNA – Polemica a Casalecchio di Reno, città di 36.000 abitanti alle porte di Bologna, dopo la decisione del consiglio comunale di non collocare una croce per indicare il nuovo ingresso del cimitero cittadino.

Persino Ilgiornaleditalia.org di Francesco Storace non ritiene che sia stato “tolto” o “abolito”, anche se esagera con il “Neanche una croce su cui piangere” perché le croci nel cimitero ci sono:

Neanche una croce su cui piangere. Il simbolo religioso non è stato collocato infatti all’ingresso del cimitero città di Casalecchio di Reno, città di 36mila abitanti alle porte di Bologna. Una scelta, quella del consiglio comunale, che inevitabilmente ha fatto discutere.

A Casaleggio di Reno i Consigli comunali sono registrati e resi pubblici tramite il canale Youtube del Comune, dove infatti troviamo la discussione video della seduta del 28 gennaio 2016. L’intervento sulla croce ed il cimitero inizia dal minuto 2:40:33.
Rileggiamo cosa scrive Giordano su LiberoQuotidiano:

Il sindaco del Pd ha ribadito: siamo laici e bisogna rispettare le minoranze. Hanno pure messo la mozione ai voti in Consiglio comunale: siete d’ accordo ad abolire la croce dal cimitero? La maggioranza di sinistra s’ è accodata a Peppone.

La presunta proposta era arrivata dal Sindaco Massimo Bosso? Nella sua presunta proposta chiedeva al Consiglio se era d’accordo di “abolire” la croce?
La proposta era stata presentata dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale (non dal Sindaco). Quale era il titolo della proposta? “Collocamento Croce all’ingresso del cimitero comunale“, non “rimozione” o altri contrari a “collocamento”.
Leggiamo quanto riportato dal Resto del Carlino:

Al termine del cantiere il vecchio ingresso monumentale (pericolante) è stato chiuso e per accedere ai diversi campi sulla via Piave è stato aperto un nuovo portone. Mentre però sulla sola facciata della parte storica si contano 19 croci sul nuovo ingresso, e anche nell’ala di nuova costruzione, non c’è nessun simbolo della cultura e della religione cattolica e neppure una scritta che qualifichi il luogo.
Il tema venne discusso già 6 anni fa, con la consultazione dei parroci e con l’impegno pubblico del precedente sindaco Gamberini a fare collocare una croce. Cosa che non si è mai fatta così da spingere gli esponenti della lista civica, una parte dell’opposizione di centrodestra e di alcuni esponenti cattolici Pd a presentare una risoluzione che avrebbe impegnato la giunta a segnalare con una croce l’accesso principale.

A presentare la risoluzione fu il vicepresidente del Consiglio Comunale Cevenini (Lista Civica Casalecchio di Reno). Al minuto 2:50:05 del video riporta la richiesta che verrà votata in seguito:

Quindi propone che si provveda a progettare e a realizzare una semplice e significativa croce, espressione di amore disinteressato e universale, fratellanza del comune destino di tutta l’umanità, silenzioso rispetto verso chi si è congedato dal presente per coricarsi presso suddetto ingresso. Vorrei poi, diciamo così, impegnare la giunta ad adoperarsi a questo scopo.Vorrei sottolineare anche che possiamo mettere quello che vogliamo e di qualsiasi materiale, però questa croce  sarà offerta da un cittadino di Casalecchio, quindi non è neanche oneroso per il Comune, quindi è un qualcosa che viene donato a tutta la cittadinanza. Grazie.

Come avrete avuto modo di leggere, o vedere e sentire da video, la proposta era quella di mettere la croce, non di toglierla. La croce sarebbe stata persino donata da un cittadino.
Il Sindaco Bosso ha riposto alle polemiche dal suo profilo Facebook, e in un’intervista al Corriere, riportando la seguente immagine:

bosso-sindaco-casaleggio-reno
“Mi sembra eccessiva la polemica scaturita da quella che è un’espressione in piena libertà e autonomia del Consiglio comunale. Tutti i consiglieri hanno votato secondo coscienza se apporre o meno un’ulteriore croce all’ingresso del Cimitero comunale.
Come Sindaco, mi sono astenuto dalla votazione, lasciando che ogni consigliere esprimesse la sua posizione e il suo voto e accettando la decisione che ne è conseguita.
In Consiglio comunale ha pertanto prevalso una linea di pensiero più legata alla laicità che ritiene il Cimitero comunale un luogo pubblico, di tutti, a prescindere dalla confessione religiosa.
Ribadisco che l’Amministrazione comunale ha un rapporto costante e costruttivo con tutto il mondo cattolico le cui attività sul territorio sono numerose e in molti casi patrocinate dal Comune”.
Risoluzione consiliare presentata dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale avente oggetto: “Collocamento Croce all’ingresso del cimitero comunale”.
VOTAZIONE del Consiglio comunale del 28 gennaio 2016
A favore: Lista Civica Casalecchio di Reno 2, Forza Italia 1, Lega Nord 1, Lista Civica Casaleggio da Vivere 1, M5Stelle 1, PD 1
TOTALE voti a favore: 7
Astenuti: il Sindaco Massimo Bosso, 2 PD, 1 M5Stelle
TOTALE astenuti: 4
Contrari: 10 PD

Ecco il video del Consiglio comunale del 28 gennaio 2016 dove potete ascoltare tutti gli interventi e le motivazioni dei consiglieri:

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News