DISINFORMAZIONE Il M5S vota insieme al PD per lo Ius Soli – Bufale.net

di David Tyto Puente |

disinformazione-m5s-pd-ius-soli-lega-nord
Il 13 ottobre 2015 alle 16:22 la pagina Facebook della Lega Nord pubblica questa immagine contro il Movimento 5 Stelle in merito al voto alla Camera e lo Ius Soli (modifiche alla legge 5 febbraio 1992 n.91):

lega-nord-m5s-ius-soli
++ VERGOGNA! I CINQUESTELLE SI ASTENGONO SULLA CITTADINANZA FACILE AGLI IMMIGRATI, CHE VIENE APPROVATA ++
Lo IUS SOLI passa alla Camera, con la complicità dei grillini…
GRATTA IL GRILLINO, TROVI IL PIDDINO!
(Pensateci!)

Siamo ben consapevoli che alcuni utenti “si fermano al titolo”, in questo caso “all’immagine”, percependo che il M5S abbia votato a favore allo Ius Soli insieme al Partito Democratico. In realtà il M5S si è astenuto, non ha votato insieme al PD.
Che valore ha l’astensione alla Camera dei Deputati? Leggiamo l’articolo 48 del regolamento della Camera:

ART. 48
1. Le deliberazioni dell’Assemblea e delle Commissioni sono adottate a maggioranza dei presenti, salvi i casi per i quali è stabilita una maggioranza speciale.
2. Ai fini del comma 1 sono considerati presenti coloro che esprimono voto favorevole o contrario.
3. I Segretari tengono nota dei votanti e di coloro che abbiano dichiarato di astenersi nel caso del comma 3 dell’articolo 46.

Ecco il comma 3 dell’articolo 46:

3. Nelle votazioni per la cui validità è necessaria la constatazione del numero legale, i deputati presenti, i quali, prima che si dia inizio alla votazione, abbiano dichiarato di astenersi, sono computati ai fini del numero legale.

Il voto alla Camera, inoltre, è passato con 310 voti a favore, 66 contrari e 83 astenuti. Un eventuale voto contrario da parte del M5S non avrebbe cambiato in alcun modo il risultato finale: i deputati del M5S presenti in aula erano 75 e al massimo avrebbero portato a 141 i voti contrari (tutti i dati del voto).
Visti i numeri non era neanche considerabile il numero degli astenuti per appoggiarsi al comma 3 dell’articolo 46 del regolamento della Camera, essendoci già il numero legale anche senza gli astenuti (che è la metà più uno dei votanti alla Camera, ossia 316).
L’astensione del M5S potrebbe essere riassunta dal tweet del deputato Riccardo Nuti del 13 ottobre 2015:

nuti-ius-soli
Legge #cittadinanza? È così ingarbugliata che non aiuta nessuno. Impatta solo 127.000 persone su 5milioni di stranieri residenti in Italia.

Andando ancora più indietro troviamo anche la proposta di legge Sorial e Dadone dek M5S: “Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, in materia di cittadinanza per nascita e di acquisto della cittadinanza (1204)“. Anche in quel caso si parlava di Ius Soli nell’articolo 2:

ARTICOLO 2
1. All’articolo 1 della legge 5 febbraio 1992, n. 91, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 1, sono aggiunte, in fine, le lettere seguenti:
“b-bis) chi è nato nel territorio della Repubblica da genitori stranieri di cui almeno uno ivi
risieda legalmente da almeno tre anni;
b-ter) chi è nato nel territorio della Repubblica da genitori stranieri di cui almeno uno sia nato in
Italia ed ivi risieda legalmente da almeno un anno.”

Successivamente la pagina Facebook della Lega Nord torna a commentare il voto alla Camera, pubblicando una vignetta con protagonisti Di Battista e Di Maio:
lega-nord-m5s-aiutato-pd-di-battista-di-maio
In pratica, vogliono far passare il M5S come “aiutanti” del Partito Democratico, ma i numeri parlano chiaro, e far credere che abbiano mentito ai loro elettori, ma le proposte di legge e le dichiarazioni attuali parlano chiaro.
Nota: il primo post della Lega Nord citato in questo articolo riportava inizialmente la scritta “passa al Senato”, dove il voto di astensione è conteggiato come contrario. Il post è stato corretto.
modifica-post-lega-nord

AGGIORNAMENTO

Mentre veniva scritto questo articolo, la pagina Facebook della Lega Nord pubblica la seguente immagine:
nuove-lega-nord-m5s-ius-soli
All’interno troviamo anche l’immagine del giorno prima, ma modificata: hanno corretto scrivendo “si astiene”. Tuttavia sostenere che con l’astensione abbiano aiutato il PD non è di fatto corretto.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News