DISINFORMAZIONE E PRECISAZIONI Il Campo del Punto zero e la fisica quantistica secondo Roberto “Jeet” Liuzzi

di Fabio L. |

DISINFORMAZIONE E PRECISAZIONI Il Campo del Punto zero e la fisica quantistica secondo Roberto “Jeet” Liuzzi Bufale.net

disinformazione e precisazioni

Tempo fa un video YouTube faceva il giro per Facebook:

https://www.youtube.com/watch?v=XF1G18i7LrQ

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza in merito.

Innanzitutto, il signore presente è tale Roberto “Jeet” Liuzzi e ha un suo sito internet, nel quale  viene presentato come fondatore della iFii – Europäisches Institut für Intuitive Intelligenz. Stranamente però, cercando su Google, questo istituto non esiste. Allo stesso modo non esistono altre informazioni su di lui, nonostante nel video parli di conferenze e pubblicizzazioni dalla stampa internazionale.

Andando avanti, nel video, il signor Jeet parla della possibilità di creare un campo del punto zero in luoghi specifici: studi medici, abitazioni private, centri di meditazione ecc. entrando anche nel dettaglio, parlando di persone che soffrivano di dolori e che sono miracolosamente guarite grazie al campo del punto zero.

Ma cosa è esattamente questo campo del punto zero?

Prendendo spunto da un articolo scritto dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, possiamo scoprire che:

Il fisico Hendrik Casimir concepì, nel 1948, un esperimento concettualmente semplice per dimostrare che l’energia di punto zero è reale e non un artificio matematico. Il vuoto, tra le varie entità di cui è popolato, è anche un mare quantistico di onde elettromagnetiche di punto zero con tutte le lunghezze d’onda possibili. Se inseriamo nel vuoto due lamine di metallo parallele leggermente distanziate tra loro, esse perturberanno le onde elettromagnetiche alterando l’energia di punto zero del vuoto. Infatti, i metalli sono ottimi conduttori di elettricità e si può dimostrare come l’effetto delle piastre sia quello di consentire al loro interno l’esistenza delle sole onde con un numero intero esatto di lunghezze d’onda.

Ma allora cosa ha a che fare il punto zero con i malesseri e i nostri stati d’animo? Rispondiamo noi: niente.

La meccanica quantistica spiega il comportamento delle particelle sub-atomiche e non ha nulla a che vedere con i nostri comportamenti o i nostri malesseri. Un articolo su Focus spiega dettagliatamente il paradosso del gatto di Schrödinger a livello particellare.

Per spiegare come funziona la meccanica quantistica si può utilizzare questo piccolo esempio:
Ho una bacinella piena di acqua in cucina, ma finché non vado a vederla non posso sapere di che colore è l’acqua. Può essere di qualsiasi colore, finché non verifico direttamente. Quando vado a verificare, l’acqua si colora.

Sono comportamenti e reazioni di particelle sub-atomiche in campi elettromagnetici spiegati attraverso paradossi, non applicabili alle persone e alla spiegazione di malattie o disturbi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News