Delitto Matteotti voluto dal Re e non da Mussolini: i dettagli che sfuggono ai fascisti

di Redazione Bufale |

delitto Matteotti
Delitto Matteotti voluto dal Re e non da Mussolini: i dettagli che sfuggono ai fascisti Bufale.net

Ci sono diversi dettagli che sfuggono ai fascisti, ancora oggi, a proposito del delitto Matteotti. In particolare, quelli che sembrano in qualche modo confermare il coinvolgimento (diretto o indiretto, non lo sapremo mai) di Mussolini, senza dimenticare altri elementi che hanno fatto da contorno ad una delle pagine più nere della storia italiana. Dunque, dopo le tante polemiche di questi anni sul 25 aprile e sulla relativa ricorrenza, come da noi riportato in passato, occorre un altro approfondimento in merito.

Il delitto Matteotti e alcuni dettagli poco chiari ai fascisti su Mussolini

Con il trascorrere degli anni, complici alcune dichiarazioni provenienti dalla famiglia del socialista che non sono mai state provate, ha preso piede sui social che il delitto Matteotti non fosse opera di Mussolini. E più in generale del Fascismo. Ci si imbatte, non a caso, in commenti di questo tipo:

“A dire il vero Matteotti secondo ultime rivelazioni fu ucciso per affari riguardanti il petrolio, e pare che il mandante fosse il re, Mussolini era del tutto ignaro di quanto accaduto a Matteotti”;
“Il figlio di Matteotti ha sempre insistito sul fatto che il padre fosse stato in realtà ucciso da sicari del re. Nei diari di Ciano, infatti, il duce si definì amareggiato rispetto a quello che defini (l’omicidio) un tentativo di mettergli i bastoni trai piedi, in quanto lui voleva addirittura coinvolgere i socialisti nel governo. Una cosa che non si sa”.

Per completezza d’informazione, vi rimandiamo all’archivio di Repubblica e all’intervista rilasciata da Matteo Matteotti nel 1985, figlio di Giacomo, che per primo ha avanzato l’ipotesi sul coinvolgimento della Corona. Peccato che le accuse non siano mai state dimostrate nei confronti del Re, così come non c’è una chiara risposta di Matteo al fatto che sul delitto Matteotti ci sia stata una sorta di ammissione del Fascismo per bocca di Mussolini.

Il Duce, come riporta Wikipedia, il 3 gennaio 1925 si assunse pubblicamente la “responsabilità politica, morale e storica” del clima nel quale ci fu il delitto Matteotti. Non una confessione esplicita, ma tutte le strade portano ancora ai fascisti secondo gli storici contemporanei.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News