DA SAPERE Polemiche sui servizi in abbonamento TIM, Vodafone, Wind e Tre: come evitarli?

Sono mesi che si parla di fatturazioni mensili, rimborsi e rimodulazioni, ma molti addetti ai lavori hanno probabilmente perso di vista la questione dei servizi in abbonamento TIM, Vodafone, Wind e Tre, quelli che si attivano in modo indesiderato semplicemente navigando tra le pagine web e che molto spesso comportano spese importanti per gli utenti. Le vittime, come sempre, sono soprattutto gli utenti meno esperti, ai quali vogliamo rivolgerci oggi per evitare che inutili programmi in abbonamento possano essere attivati anche in futuro.

Le abbiamo provate tutte e, alla fine, la strada più efficace per scongiurare il pericolo di vedersi attivare servizi in abbonamento TIM, Vodafone, Wind e Tre resta quella del “barring“. In cosa consiste? Fondamentalmente occorre mettersi in contatto con l’operatore di riferimento e chiedere al vostro interlocutore di attivarlo all’istante. Per essere chiari al 100% e non lasciare nulla al caso, parlate esplicitamente di “barring” e attendete che lo stesso operatore vi confermi l’avvenuta attivazione.

Andando più nello specifico, se siete clienti TIM dovrete necessariamente contattare il 119 facendo esplicita richiesta. Lo stesso dovrà avvenire con Vodafone, in questo caso chiamando il 190. Qualora siate utenti Wind, invece, attendete di parlare con un operatore “umano” dopo aver chiamato 155. Infine, seguite il medesimo percorso con Tre chiamando il 133. Dai nostri test sul campo, risulta che una volta ricevuto l’SMS post attivazione del barring, avrete la certezza assoluta di non imbattervi mai più in servizi in abbonamento TIM, Vodafone, Wind e Tre.

servizi in abbonamento TIM
servizi in abbonamento TIM

Un discorso che si allaccia perfettamente alla questione dei costi nascosti di TIM, Vodafone, Wind e Tre, secondo il nostro approfondimento di pochi giorni fa nel tentativo di mettere in guardia coloro che si apprestano ad attivare una nuova SIM con questi operatori. Insomma, esaminate bene i singoli casi riportati oggi ed organizzatevi di conseguenza per evitare ogni rischio connesso agli odiosi servizi in abbonamento TIM, Vodafone, Wind e Tre.

Latest News